Santa Margherita e Feltrinelli premiano i racconti del concorso Esploratori del gusto

Giunto alla settima edizione, il premio enoletterario Esploratori del gusto, organizzato da Santa Margherita in collaborazione con Librerie Feltrinelli, ha visto la partecipazione di oltre 1000 racconti (tutti rigorosamente non superiori ai 4 mila caratteri) dai quali, dopo una preselezione, una giuria di giornalisti ed esperti (con fatica, dato l’alto livello dei racconti) ha stsbilito i tre vincitori. Si tratta di Barbara Gramegna, terza classificata con il raconto O tempùra! O mures!, una garbata critica all’atoreferenzialità del mondo dell’enogastronomia, Silvia Cerioli, con Il pranzo di Marcella, che mette l’accento sul tempo che passa e sulla capacità del buon cibo di donare gioia e Alessandro Di Mase, primco classificato con Criminal Wine, racconto noir di sapore simenoniano con protagonista uno chef stellato.

Accanto agli scrittori emergenti o dilettanti, Sin dalla prima edizione, tre personalità di spicco del mondo della letteratura affiancano con racconti inediti fuori concorso. Quest’anno sono stati Piero Colaprico, Alessandra Arachi e Giovanni Montanaro.

Il Premio si conferma un appuntamento importante per scrittori emergenti che, grazie a questa iniziativa culturale, realizzano il sogno di editare un bestseller, in oltre 300.000 copie.

I racconti andranno infatti allegati, come retroetichette, alle bottiglie Santa Margherita Pinot Grigio Valdadige D.O.C., Chardonnay Trentino D.O.C. e Müller Thurgau Frizzante Vigneti delle Dolomiti I.G.T. che vengono spedite in tutto il mondo.

Nella foto, un momento della premiazione. Da sinistra: Gaetano Marzotto, Presidente Santa Margherita Gruppo Vinicolo, Silvia Cerioli 2° Classificato, Alessandro Di Mase 1° Classificato, dottor Ettore Nicoletto Amministratore Delegato Santa Margherita Gruppo Vinicolo, Barbara Gramegna 3° classificato, Inge Feltrinelli