RepUP e Apci insieme a Host 2019

Salvatore Viola

RepUP, startup innovativa che gestisce la reputazione online dei ristoranti e Apci (Associazione Professionale Cuochi Italiani) hanno stretto una partnership con lo scopo di sensibilizzare il mondo della ristorazione sull’importanza di una corretta gestione della propria presenza online.

“La collaborazione con Apci rappresenta per RepUP una grande opportunità, perché ci permette di sensibilizzare dall’interno il mondo della ristorazione sull’importanza di una corretta gestione della reputazione online. Oggi nessun ristorante può permettersi di trascurare la propria immagine sulle piattaforme di recensioni. Questi strumenti esistono e offrono due sole alternative: subirli o gestirli”, racconta Salvatore Viola, co-founder e Ceo di RepUP. “Apci ha creduto nel nostro progetto fin dal primo momento e ha voluto mettere a disposizione di tutti i visitatori dello stand, all’interno di Host 2019, la nostra esperienza nel mondo della comunicazione digitale”, aggiunge Andrea Orchesi, co-founder e Presidente della startup. Gli esperti di RepUP saranno presenti per tutti i giorni della fiera nello stand di Apci e offriranno una consulenza gratuita a tutti i professionisti che passeranno per una visita.

Gestire la reputazione online – Gestire la reputazione online di un locale vuol dire applicare regole precise di comunicazione per rispondere ai commenti dei clienti in maniera professionale e strategica. Questo vuol dire ponderare ogni frase, scrivere senza accendere polemiche e farlo in tempi brevi, scongiurando così il rischio di perdere potenziali clienti.

Su piattaforme come Google e TripAdvisor circolano milioni di persone che leggono i commenti di altri utenti e decidono dove andare a mangiare basandosi su questi. Oggi il 93% degli italiani sceglie un ristorante basandosi sulle recensioni online: la percentuale più alta d’Europa (fonte: TripAdvisor). Inoltre chi sceglie sul web spende il 31% in più rispetto al cliente che entra di passaggio (fonte: Smallbiztrends.com). Per questi motivi, nessun professionista può trascurare un canale di tale importanza. Una critica senza risposta rappresenta un’ammissione di colpa o, nel migliore dei casi, dimostra scarsa attenzione al cliente.

Per questo è fondamentale interagire, rispondere, soprattutto alle critiche, e farlo nella maniera giusta. RepUP è nata proprio per questo, per gestire i commenti al posto dei ristoranti, al costo di un coperto al mese.

“Un servizio come quello offerto da RepUP rappresenta uno strumento preziosissimo per chi gestisce un ristorante. Sappiamo benissimo quanto sia faticoso portare avanti un’attività. Trovare anche il tempo necessario per rispondere ai commenti dei propri clienti e aggiornarsi sul modo più corretto per farlo, spesso, diventa davvero impossibile”, spiega Sonia Re, Direttore Generale di Apci. “Contribuire alla sensibilizzazione del settore sull’importanza del digitale e far comprendere quanto il web influenzi da vicino il business di un locale sono i temi sui quali RepUP e Apci lavoreranno insieme nei prossimi mesi”.