Quine acquisisce DEI Tipografia del Genio Civile

    A poche settimane dall’avvenuta integrazione del Ramo publishing acquisito da Fiera Milano Media, con le testate nei settori dell’ingegneria meccanica, elettronica, automazione industriale e HoReCa, Quine, società di LSWR Group, completa il proprio posizionamento nel settore dell’ingegneria con l’acquisizione del 100% delle quote di DEI Tipografia del Genio Civile e DEI Consulting dalla famiglia Jacomelli – Bartoli. La banca dati prezzi del settore delle costruzioni è per Quine un asset fondamentale per continuare ad informare i professionisti tecnici dell’edilizia che già soddisfa con un portafoglio di 10 testate cartacee e 5 prodotti on line.

    I prezzari DEI, sorti nel dopoguerra, sono stati recentemente indicati dal Ministero dello Sviluppo economico come prezzi di riferimento nazionali per il Superbonus (DECRETO Mise 6 agosto 2020). “La disponibilità di informazioni puntuali, precise e aggiornate – e di strumenti evoluti che le analizzano e le riaggregano – è essenziale per la professione: l’impegno di eccellenza di LSWR Group si esprime nel settore salute&medicina – con Codifa-L’Informatore Farmaceutico di Edra nell’informazione digitale in real time di prodotti della salute e farmaceutici e negli strumenti evoluti di supporto alla prescrizione e verifica dell’appropriatezza -, nel giuridico-legale – con le banche dati de Il Foro Italiano e La Tribuna negli aggiornamenti tempestivi – e da oggi anche nell’edilizia, sviluppando l’attività che DEI ha svolto negli anni grazie alla competenza del proprio personale” ha commentato Giorgio Albonetti, presidente di LSWR Group.

    “Siamo davvero felici – continua Marco Zani, AD di Quine – di poter continuare il lavoro che la famiglia Jacomelli – Bartoli ha iniziato negli anni’50 lasciandoci in eredità un patrimonio storico del mondo delle costruzioni dal dopoguerra ad oggi. La Dei è rinomata anche per la ricca manualistica, i libri sulla sicurezza, i corsi di formazione, i prestigiosi volumi sul restauro e recupero architettonico che sono venduti con soddisfazione anche all’estero e che con LSWR troveranno ulteriore diffusione internazionale. Con orgoglio e passione Quine sarà in grado di ampliare questo patrimonio e renderlo disponibile all’intera comunità scientifica e dei professionisti”.

    “Abbiamo individuato in Quine e LSWR Group – conclude Cecilia Bartoliun’azienda che potrà continuare quanto la nostra famiglia ha iniziato ormai settant’anni fa. Quella di affidarci ad un gruppo che è stato in grado di crescere in Italia e all’estero in questi anni difficili, e che non ha mai voluto usufruire della cassa integrazione, ci offre la migliore garanzia di competenza e serietà. Siamo convinti che la DEI potrà continuare a fotografare e raccontare attraverso Quine la storia delle costruzioni e dell’ingegneria in Italia, come ha fatto fino ad oggi”.