Pubblica amministrazione, pratiche più veloci per gli esercenti

Burocrazia più veloce e pratiche più semplici per i titolari di esercizi commerciali e gli addetti alla somministrazione. Nel processo di modernizzazione e digitalizzazione della pubblica amministrazione, vengono disposte nuove misure che promettono di semplificare e velocizzare le pratiche burocratiche, che scaturiscono dall’accordo pubblicato di recente in Gazzetta Ufficiale tra Governo, Regioni ed Enti locali. In particolare, l’accordo prevede che i moduli unificati e semplificati interessati sono quelli che riguardano: Scheda anagrafica, Esercizio di vicinato, Media e grande struttura di vendita, Vendita in spacci interni, Vendita mediante apparecchi automatici in altri esercizi già abilitati e/o su aree pubbliche, Bar, ristoranti e altri esercizi di somministrazione di alimenti e bevande (in zone tutelate e non ), Bar, ristoranti e altri esercizi di somministrazione temporanea di alimenti e bevande, Subingresso in attività, Cessazione o sospensione temporanea di attività, Notifica sanitaria ai fini della registrazione (Reg. CE n. 852/2004). La scheda anagrafica è comune a tutte le attività e presente in ogni modulo. La modulistica prende in considerazione tutte le diverse opzioni legate, ad esempio, agli eventi legati alla vita delle imprese (avvio, trasferimento, ampliamento, subingresso o cessazione), alla dimensione, alle modalità di vendita, alla tipologia di prodotti da vendere, alla localizzazione nel caso di bar e ristoranti (ad es. in zone tutelate), alle altre modalità di somministrazione di alimenti e bevande, etc. Inoltre un apposito quadro riepilogativo indica l’eventuale documentazione da allegare, utile quando vengono presentate altre segnalazioni o comunicazioni nell’ambito della Scia unica o vengono richieste le autorizzazioni necessarie all’avvio dell’attività con la Scia condizionata. E a proposito dei requisiti richiesti agli operatori, nella sezione specifica dedicata a “requisiti professionali e di onorabilità” è previsto che “Non possono esercitare l’attività di somministrazione di alimenti e bevande” coloro che “hanno riportato, con sentenza passata in giudicato, una condanna per reati contro la moralità pubblica e il buon costume, per delitti commessi in stato di ubriachezza o in stato di intossicazione da stupefacenti; per reati concernenti la prevenzione dell’alcolismo, le sostanze stupefacenti o psicotrope, il gioco d’azzardo, le scommesse clandestine, nonché per reati relativi ad infrazioni alle norme sui giochi”.

LA MODULISTICA SEMPLIFICATA

A partire da ora, quindi, non possono più essere richiesti certificati, atti e documenti che la pubblica amministrazione già possiede (per esempio: le certificazioni relative ai titoli professionali o di studio richiesti per avviare alcune attività, la certificazione antimafia, etc.), ma solo gli elementi che consentano all’amministrazione di acquisirli o di effettuare i relativi controlli, anche a campione. Non possono più essere richiesti dati e adempimenti che derivano da prassi amministrative, se non espressamente previsti dalla legge. Ad esempio, non è più richiesto il certificato di agibilità dei locali per l’avvio di un’attività commerciale o produttiva. È sufficiente una semplice dichiarazione di conformità ai regolamenti urbanistici, igienico sanitari, etc. Non è più richiesta la presentazione delle autorizzazioni, segnalazioni e comunicazioni preliminari all’avvio dell’attività: ci pensa lo sportello unico per le attività produttive (Suap) ad acquisirle. In questo modo l’Italia si adegua al principio europeo secondo cui “l’amministrazione chiede una volta sola” (“Once only”).

La rivista mensile GiocoNews e il quotidiano online GiocoNews.it rappresentano il network di riferimento per l’industria del gioco pubblico. Il prodotto cartaceo, distribuito in tutte le aziende del settore in Italia e nei principali centri di gioco italiani e dei territori limitrofi, è lo strumento di approfondimento delle più importati tematiche di business, politica, economia, ma anche di costume, società e life style. L’ultimo nato nella famiglia di GiocoNews è il quotidiano del giocatore www.GiocoNewsPlayer.it dove puoi trovare anche il localizzatore degli ambienti di gioco!