PET, bene il riciclo ma occore migliorare la qualità

Il riciclo del PET in Italia è a buoni livelli, ma la sfida, rispetto a eccellenze come Giappone e Germania, resta quella della qualità. Lo ha ricordato la responsabile marketing di Sipa, Roberta Gualtieri, in occasione delle Giornate della Ricerca promosse da Corepla a Palermo.

“Il riciclo in Italia non è male nella percentuale di materia che noi trattiamo, cioè il PET”, ha detto Gualtieri. “Il problema che abbiamo è però quello della costanza della qualità del riciclato. Abbiamo fatto delle prove nel nostro impianto molto innovativo, partendo da questa scaglia di PET fino ad arrivare alla bottiglia con una percentuale molto elevata di riciclato, fino anche al 100 per cento. In Italia abbiamo però ancora delle variazioni nella qualità di questi flake che non consentono sul fronte della qualità di avere questa costanza, anche produttiva, che è essenziale”.