birra

04 Giugno 2022

New York Sour, ricetta e storia del twist del Whisky Sour

di Nicole Cavazzuti


New York Sour, ricetta e storia del twist del Whisky Sour

Il New York Sour, nella codifica Iba dal 2020, è un vintage drink scenico. E non è altro che un Whiskey Sour con un float di vino rosso in superficie. Cocktail di fine '800, per anni dimenticato, è tornato in auge grazie ad alcuni mixologist illustri. Uno su tutti: Julie Reiner.

Il New York Sour pare risalga alla fine del diciannovesimo secolo. Più precisamente, sarebbe nato tra gli Anni '70 e '80 dell'800, ma ai tempi era chiamato diversamente. Conosciuto all'inizio come Continental Sour e poi come Southern Whiskey Sour, Claret Snap e Brunswick Sour, divenne molto popolare durante il Proibizionismo perché il float di vino rosso mascherava i difetti del distillato di contrabbando usato come base alcolica.

A dispetto del nome, il New York Sour sembra essere originario di Chicago.
Guarda come si fa! Clicca qui!

[caption id="attachment_208566" align="aligncenter" width="696"]NEW YORK SOUR Il New York Sour rivisitato del Pinch di Milano[/caption]

NEW YORK SOUR, LA RICETTA
Bicchiere:
Tumbler basso
Tecnica:
Shake and Strain con float di vino rosso
Ingredienti:
6 cl Rye o Bourbon whiskey
2,25 cl zucchero liquido
3 cl succo di limone
1,5 cl vino rosso
3 gocce di albume (facoltative)
Preparazione:
Unite tutti gli ingredienti -tranne il vino- in uno shaker riempito per tre quarti di ghiaccio. Shakerate finché non è gelato. Filtrate in un bicchiere old fashioned colmo di ghiaccio. Versate con cautela il vino sul dorso del bar spoon in modo che galleggi sulla superficie del drink.

[caption id="attachment_190638" align="aligncenter" width="696"]eclissi new york sour Eclissi[/caption]

Eclissi, la rivisitazione del New York Sour di Mario Donald del Ruah

Bicchiere:
Tumbler basso
Tecnica:
Shake and Strain
Ingredienti:
15 ml sciroppo home made di black tea e gelsomino
30 ml succo di limone
30 ml cordiale di vino e bucce di arancia
37,5 ml Gin Nordés
Float di vino Primitivo
Preparazione:
Unite tutti gli ingredienti tranne il vino Primitivo in uno shaker e agitate finché non è gelato. Versate in un Tumbler basso con dentro un grosso cubetto di ghiaccio.
Terminate con un Float di vino rosso Primitivo infuso al drangoncello. Profumate con una vaporizzazione di bucce d’arance e vodka.

TAG: CAFFè DIEMME,VIDEO MIXERPLANET,NEW YORK SOUR,ECLISSI TWIST NEW YORK SOUR

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/07/2024

Meno del 10% delle imprese italiane della ristorazione utilizza un sistema di ordini e pagamenti integrato a supporto del proprio business. L'obiettivo è ridurre tempi di attesa e...

12/07/2024

Obiettivo whisk(e)y, o whisky. Comunque lo vogliate chiamare sarà lui il protagonista del Bar Convent Berlin 2024, la manifestazione in programma nella capitale tedesca dal 14 al 16 ottobre...

11/07/2024

I consumi di vino negli Stati Uniti stentano a ripartire: il saldo tendenziale dei primi cinque mesi del 2024 basato sugli ordini dei magazzini da parte di Horeca e grande distribuzione segna un -8%...

11/07/2024

Il Pulp & Purple di Omar Vesentini, proprietario dell’Hemingway Cocktail Bar di Como, è il miglior signature cocktail della quinta edizione della Como Lake Cocktail Week. Il bartender ha...

 


Una soluzione di filtrazione ad alte prestazioni in grado di soddisfare le esigenze principali nelle cucine professionali quando si parla di vapore e lavaggio. Si chiama BRITA...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top