ricerche

04 Aprile 2019

Cento anni di Aperol, l'aperitivo più amato dagli italiani. VIDEO

di Stefano Fossati


Cento anni di Aperol, l'aperitivo più amato dagli italiani. VIDEO

L’Aperol compie cento anni: quello che è oggi l'aperitivo più consumato in Italia nacque infatti nel 1919 grazie ai fratelli Barbieri, imprenditori del settore dei liquori, che lo lanciarono alla fiera di Padova.

Una parte della sua notorietà ai giorni nostri l'Aperol la deve indubbiamente allo spritz, divenuto popolarissimo negli ultimi anni in mezzo mondo grazie anche alle campagne di marketing del gruppo Campari, che nel 2003 ha acquisito il brand e la ricetta segreta di questa bevanda, un mix di erbe e radici con una bassa gradazione alcolica (11%). Il vero spritz all’Aperol, quello che conosciamo oggi a base di prosecco, divenne famoso negli anni '50 in Veneto, ma solo negli ultimi dieci anni ha superato i confini di questa regione imponendosi fra i drink preferiti dai giovani e non solo.

Ma l'Aperol era già ben conosciuto anche prima del boom dello spritz, quando erano in molti a consumarlo come aperitivo accompagnato da una spruzzata di seltz. A farlo conoscere in tutta Italia fra gli anni '60 e '70 fu in particolare Carosello, grazie a uno spot in cui l'attore Tino Buazzelli, interpretando un personaggio affetto da amnesia, al momento dell'aperitivo recuperava improvvisamente la memoria ed esclamava "Ah, Aperol!". Un'esclamazione che, all'epoca, divenne rapidamente un tormentone, accompagnato dalla voce fuori campo che presentava "l'aperitivo poco alcolico di chi ha il senso della misura". Come dire, una sorta di antesignano dell'attuale "bevi consapevolmente" che caratterizza le pubblicità degli alcolici ai giorni nostri.

TAG: CAMPARI,APEROL,SPRITZ,CENTO ANNI,CAROSELLO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

21/02/2024

È Joshua Perrone, Bar Manager del ristorante asiatico Hato, il vincitore della seconda edizione della St. Moritz Cocktail Week, evento supportato da St. Moritz Tourismus AG che celebra l’arte...

21/02/2024

125 buyer provenienti dall'estero, 600 brand di food & beverage dislocati in 14 padiglioni e le manifestazioni concluse con +20% di visite professionali rispetto al 2023: con questi numeri si è...

20/02/2024

È ormai un appuntamento annuale quello che la famiglia dello chef Nino Rossi organizza nella sua magione a Santa Cristina d’Aspromonte, in Calabria. È la sede del ristorante stellato Qafiz ma in...

20/02/2024

Sarà Italia Zuccheri - Coprob, in rappresentanza di una cooperativa di 7000 aziende agricole che gestiscono l’approvvigionamento della materia prima da agricoltura sostenibile certificata e da...

 

Iscriviti alla newsletter!

I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...


Gli ingredienti e gli strumenti sono quelli di sempre: latte, caffè, lattiera e una tazza. A fare la differenza è l’abilità del barista e la sua conoscenza della tecnica di decorazione per...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top