L’Ambassador Franco Baresi a Expo 2015

    “Expo Milano 2015 è un grande evento e sono davvero felice che il trofeo sia legato a una realtà di rilievo internazionale e di notevole successo”. Con queste parole il campione rossonero e della Nazionale, l’Ambassador Franco Baresi (nelle foto di Daniele Mascolo), ha presentato la ventiquattresima edizione del Trofeo Luigi Berlusconi, che quest’anno vedrà sfidarsi Milan e Inter allo stadio San Siro il prossimo 21 ottobre.

    L’evento è dedicato espressamente all’Esposizione Universale, un successo riconosciuto a livello mondiale, come ha ricordato la gloria nerazzurra Francesco Toldo, che prima della conferenza stampa ha fatto tappa al padiglione dell’Indonesia dove “Ho avuto la possibilità di conoscere meglio la cultura del Paese. Da visitatore si nota la notevole affluenza, è visibile l’enorme successo che sta riscuotendo Expo Milano 2015. Si tratta certamente di una grande vittoria per l’Italia che è riuscita a sfruttare al meglio un’occasione irripetibile”.

    Alla conferenza stampa, che si è tenuta presso la Sala Technogym all’interno del sito espositivo, sono intervenuti anche i Direttori Commerciali del Milan e dell’Inter, rispettivamente Jaap Kalma e Michael Gandler, e il Direttore Relazioni Istituzionali Expo 2015 S.p.A., Roberto Arditti.

    Franco Baresi, all’anagrafe Franchino Baresi (Barési, che in origine era Bàresi; Travagliato, 8 maggio 1960), è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo libero, campione del mondo e vice-campione del mondo con la Nazionale italiana rispettivamente nel 1982 e nel 1994.

    Soprannominato da giovane Piscinin e, in seguito, Kaiser Franz in onore di Franz Beckenbauer, è considerato uno dei maggiori talenti calcistici italiani degli anni ottanta e novanta ed in generale uno dei più grandi calciatori italiani della storia. Nel corso della sua carriera professionistica ha sempre militato nel Milan, squadra nella quale militò per venti stagioni (quindici da capitano) dal 1977 al 1997. Nella squadra rossonera è il secondo calciatore con più presenze, sia per quanto riguarda il campionato sia per le coppe europee.

    Con il Milan vinse sei scudetti, tre Coppe dei Campioni e due Coppe Intercontinentali. Con la Nazionale italiana, nella quale militò per quattordici anni, ha partecipato a tre campionati mondiali (1982, 1990 e 1994) e due campionati europei (1988, 1992). Dal 1992 al 1994 fu capitano degli azzurri che guidò al campionato mondiale del 1994, dopo il quale si ritirò dalla nazionale. Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione delle celebrazioni per il centenario della federazione, e nel 2013 è entrato a far parte della Hall of Fame del calcio italiano.