Internet Festival indaga sul rapporto tra cibo e musica

Tecnologia e digitale allargano le percezioni sensoriali, misurabili in maniera scientifica, quando assaggiamo un piatto o degustiamo un calice di vino: l’esperimento sarà effettuato live in occasione di Internet Festival, in programma dal 7 al 10 ottobre a Pisa con decine di panel di approfondimento presieduti da esperti internazionali, installazioni interattive e un ricco calendario di eventi collaterali di intrattenimento attraverso i quali si continuerà a indagare il tema chiave di questa undicesima edizione, ovvero il rapporto tra fisico e digitale, espresso dalla keyword #PHYGITAL. La nuova frontiera del food pairing è l’abbinamento di cibo e vino con le note, in grado di esaltare l’esperienza enogastronomica, renderla più vibrante e permetterci di fare un viaggio tra emozioni e ricordi, di sapori, di luoghi, di situazioni.

Due gli appuntamenti imperdibili per curiosi e gourmand, inseriti nella sezione Gusto Digitale del festival.Venerdì 8 ottobre alle ore 19.30 si terrà la degustazione sonora “Dal cuore ai sensi”, organizzata da Cantina Jazz con la partecipazione di Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agroambientali UniPI, Istituto di Fisiologia Clinica CNR, che darà vita a un vero e proprio esperimento collettivo di multisensorialità eno-musicale. I partecipanti saranno invitati ad assaggiare tre vini diversi per caratteristiche sensoriali e a ripetere la degustazione con un sottofondo di musica opportunamente abbinata e suonata live dal Cantina Jazz Trio. Per tutta la durata dell’evento saranno misurati alcuni parametri fisiologici dei partecipanti (principalmente il tracciato cardiografico, attraverso il cardiofrequenzimetro Zephyr HxM Smart, in grado di comunicare via Bluetooth con app su smartphone Android e iOS). I dati acquisiti saranno poi analizzati insieme al pubblico per capire quanto il cuore è disposto a degustare la musica e ascoltare il vino.

Sabato 9 ottobre, sempre alle ore 19.30, andrà in scena invece “Il suono del cibo, tra arte culinaria e musica elettronica”, il primo concerto da mangiare. La performance è a cura di Food Ensemble, progetto che fonde l’arte della cucina con la musica elettronica, nato da Francesco Sarcone, in arte Sarc:o, musicista e premiato sound designer, Andrea Reverberi, chef formato nelle cucine tradizionali amante della commistione di sapori ed esperienze, Marco Chiussi, sous chef e sommelier. I rumori della cucina vengono campionati e si trasformano in musica, gli ingredienti si compongono e diventano assaggi per gli spettatori, che vengono coinvolti in un’esperienza immersiva e multisensoriale. Il suono della lattuga lavata e il rumore prodotto dal coltello che incide la carne diventano parte della composizione musicale, così come gli aromi che si sprigionano durante la cottura. Un modo per entrare in contatto con l’essenza della materia prima, ma anche con i gesti della cucina, ambiente generalmente precluso all’udito.

Entrambi gli incontri si terranno al Royal Victoria Hotel di Pisa (Lungarno Antonio Pacinotti, 12), ingresso libero su prenotazione online. E’ richiesto il green pass.