Grapperie aperte, 13a edizione nel segno di Expo

Nell’anno di Expo, la giornata dedicata alle distillerie  italiane aderenti all’Istituto Nazionale Grappa non poteva avere come tema la sostenibilità. Così domenica 4 ottobre tutti gli appassionati di questo prodotto potranno partecipare a Grapperie Aperte e “toccare con mano”, o meglio assaggiare in 30 distillerie distribuite in tutto lo Stivale, quanto la grappa sia la quintessenza della sostenibilità. Questo perché per ottenerla vengono impiegati soltanto l’ingegno, l’impegno e la professionalità dei mastri distillatori e un importante sottoprodotto della vinificazione come la vinaccia, da cui si estrae un’acquavite di grande valore, con una ricchezza ed intensità aromatica inimitabile.

“Per l’edizione di quest’anno intendiamo essere ancora più presenti e partecipativi – spiega il Presidente dell’Istituto Nazionale Grappa Elvio Bonollo – e vorremmo che il pubblico di Expo, il quale può avere un assaggio del nostro lavoro al Salone della Grappa realizzato all’interno del padiglione “Vino A taste of Italy”, non si fermasse al mero assaggio ma scegliesse di venire a conoscerci più da vicino, nelle nostre aziende, in quello che è il nostro mondo. Sarà una opportunità imperdibile per entrambi – prosegue Bonollo – per loro di fare una esperienza nuova e interessante, per noi di valorizzare le peculiarità delle varie tipologie di grappa e quel legame che essa testimonia di avere con i vari territori, raccontando non solo come nasce ma anche la storia che mettiamo in ogni goccia di distillato, in quel misto di passione, arte e appassionato – anche se duro – lavoro che riesce a trasformare la vinaccia in un capolavoro sensoriale”. Il programma e la mappa delle distillerie aderenti sono sul sito dell’Istituto Nazionale Grappa.