Food e Design: il futuro della ristorazione secondo lo chef Oldani

In che modo il progetto dello spazio, dei prodotti e del cibo può innalzare la qualità di un’esperienza gastronomica? Parte da questa domanda – che si inserisce tra l’altro nell’attuale contesto di una ristorazione alla prese con grandi, necessari cambiamenti esperienziali – il prossimo incontro di IED Talks Digital Edition, in programma giovedì 21 maggio (ore 17.30) sui canali social IED Milano, sotto il titolo “Food e Design – Il futuro della ristorazione“.

L’incontro si colloca nell’ambito del ciclo di conversazioni “a distanza” con cui IED continua ad aprirsi all’esterno anche in questo momento di parziale chiusura, condividendo sapere, pensiero e confronto, a favore di un pubblico che va oltre la tradizionale community IED di studenti, alumni e docenti.

A muoversi tra Food e Design, riflettendo sul ripensamento dell’esperienza gastronomica tra progetto degli spazi del consumo, dei prodotti che consentono di gustare un piatto, e del cibo stesso, sono Davide Oldani, chef e titolare del ristorante stellato D’O, Attila Veress, product e strategic designer (con collaborazioni, tra gli altri, per 3M, Bmw, Fratelli Guzzini e Tvs), alumnus e docente IED, Matteo Moscatelli e Mario Redaelli, architetti, docenti IED e autori del libro Design & Food (analisi dell’interazione tra i due ambiti, anche attraverso le ricette di sette grandi chef).

Il talk di giovedì 21 maggio sarà naturalmente un’occasione utile per condividere riflessioni – attraverso il pensiero del progettista, che guarda al problema cogliendone le opportunità di miglioramento – anche sulla situazione attuale e sulle sue possibili conseguenze nel futuro della ristorazione.

Per partecipare, basta collegarsi alle 17.30 alla pagina Facebook o Instragram @iedmilano, oppure accedere al canale YouTube IED – Istituto Europeo di Design.