Enrico Bartolini, chef a 5 stelle! La Michelin premia il Glam a Venezia

Enrico Bartolini

Continua l’ascesa di Enrico Bartolini nel firmamento gastronomico italiano. Con cinque stelle su quattro locali, Bartolini è così lo chef italiano con il maggior numero di ristoranti stellati, un record che assume ancor più valore se si pensa che Enrico ha 37 anni… e qualcuno lo definisce già il “Ducasse nazionale”.

La famosa Guida Rossa (presentata ieri a Parma) gli ha assegnato la quinta Stella: a essere premiato è il Ristorante Glam aperto solo un anno fa nello splendido Palazzo Venart, luxury hotel affacciato sul Canal Grande di Venezia. Dopo le quattro stelle assegnate in un sol colpo lo scorso anno (caso mai accaduto nella storia della Michelin) – due al Ristorante Enrico Bartolini al MUDEC-Museo delle Culture di Milano, una al Casual Ristorante a Bergamo – in Città Alta – e una a La Trattoria Enrico Bartolini a Castiglione della Pescaia, in Maremma, nell’esclusivo resort L’Andana (di proprietà della famiglia Moretti) – l’ambito riconoscimento arriva ora a Venezia.

“È un’enorme gratificazione – commenta lo chef – voglio ringraziare in primo luogo Michelin, ma anche tutto il team del Glam: Donato Ascani, lo Chef Resident, e Danilo Bernardi, impeccabile Direttore, per la passione e l’impegno che ogni giorno mettono nel loro lavoro per garantire ai nostri ospiti un’esperienza indimenticabile.”

Enrico Bartolini si conferma così uno dei più importanti chef a livello internazionale: un successo raggiunto grazie a intraprendenza, impegno e tanta passione.

Una dinamicità che si riflette non solo nella sua cucina, ma anche nella sua naturale propensione all’imprenditoria e che lo ho portato ad aprire, non più di due giorni fa, il proprio quinto ristorante italiano all’interno di FICO, l’ambizioso progetto di Eataly World a Bologna e che per questo ha chiamato “Cinque”, un numero che evidentemente gli ha portato fortuna…

Ma le novità non finiscono qui… Il 30 novembre infatti uscirà in libreria “Enrico Bartolini. Classico Contemporaneo”, la sua prima autobiografia, edita da 24 ORE Cultura, in cui attraverso ricordi, ricette e consigli, lo chef racconta la sua esperienza e il suo percorso personale nel mondo dell’alta cucina.
Per chi volesse scoprire la ricetta del suo successo, la presentazione del volume si terrà il 28 novembre alle ore 15 all’Auditorium del MUDEC a Milano (via Tortona 56).