Discoteche più sicure: Alfano sigla protocollo

Poche settimane fa è stato siglato presso Palazzo del Viminale, il protocollo d’intesa volto a rafforzare le misure di sicurezza nelle discoteche italiane. Ad apporre la firma il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, e i rappresentanti delle Organizzazioni di categoria (SILB-FIPE, Assointrattenimento, Fiepet Confesercenti, Federsicurezza, ASSIV, Legacoop, Federlavoro, Confesercenti, ANIVP, Federpol, Aissitalia, Italdetectives e Conipi).

L’accordo – redatto congiuntamente dal SILB, dal Vice Prefetto, Castrese De Rosa, e dal Gabinetto del Ministro – si pone l’obiettivo di diffondere una maggiore cultura della legalità tra i giovani, incrementare la sicurezza dentro e fuori i locali, contrastare ogni forma di violenza, nonché informare i ragazzi sui pericoli derivanti dall’assunzione di droga e dall’abuso di alcol.

Gli attori interessati si impegnano così a promuovere l’applicazione del protocollo d’intesa che, regolato in base alle specifiche esigenze locali, prevedrà il coinvolgimento diretto degli operatori del settore e la conseguente collaborazione con le Forze dell’ordine. Saranno quindi irrobustite le misure di sicurezza; anche attraverso una più rigida selezione all’entrata delle discoteche e l’installazione di apparati di video-sorveglianza gestiti dai titolari.

"Logo_SILB-FIPE"«Si tratta di un momento molto importante per tutto il comparto della nightlife italiana. Un momento di grande responsabilità e di presa di coscienza per chi gestisce un locale notturno. Siamo certi che le misure previste dal protocollo verranno applicate quanto prima, grazie alla collaborazione tra le Organizzazioni di categoria e l’Amministrazione dell’Interno, che fornirà – sin da subito – le necessarie indicazioni alle Prefetture-U.T.G.» – ha dichiarato il Presidente del SILB, Maurizio Pasca, a margine della firma.

Lo stato di avanzamento sarà verificato annualmente e, qualora si rendesse necessario, le parti potranno apportare le dovute modifiche al protocollo.

www.silb.it