Coca-Cola, terzo trimestre oltre alle attese grazie alle bevande light

Le bevande light spingono i conti di Coca-Cola. Grazie alla domanda di bibite in versione dietetica e di soft drink come Sprite e Fanta, la multinazionale – si legge su Repubblica – ha chiuso un trimestre migliore del previsto. Nel terzo trimestre, le vendite organiche – che escludono fluttuazioni valutarie, disinvestimenti e acquisizioni – sono salite del 6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I volumi di vendita sono aumentati del 2% annuo. Il fatturato netto è invece sceso del 9% a 8,25 miliardi, comunque sopra le stime degli analisti ferme a 8,17 miliardi. A frenare il dato è stata la cessione degli ultimi impianti di imbottigliamento nel mondo, cosa che consente all’azienda di concentrarsi sulla produzione e la vendita di bevande e non più sulla loro distribuzione.

Per l’intero 2018, Coca-Cola ha confermato le sue guidance per una crescita organica dei ricavi di almeno il 4% e degli utili pro forma dell’8-10% rispetto a 1,91 dollari ad azione messo a segno nel 2017.