Ciampino, da un bar commovente colletta per aiutare migrante nigeriano

Cristian De Filippis e John (da Facebook)

“Chi volesse contribuire ad una piccola offerta libera a John per potersi permettere il biglietto aereo per tornare momentaneamente in Nigeria per motivi familiari, può rivolgersi presso il Bar Geff Cafe”. Era partita così, con un messaggio pubblicato su Facebook il 12 gennaio scorso dal titolare del bar di Ciampino (RM), Cristian De Filippis, l’idea di una raccolta fondi per permettere a un migrante nigeriano di tornare a casa e dare l’addio alla mamma, morta, che non ha potuto salutare prima della scomparsa. Poi, qualche giorni fa, la consegna all’uomo, ignaro dell’iniziativa, e il video su Facebook dell’emozionante momento diventato virale.

“John – spiegava De Filippis nel post – è una brava persona che tutta Ciampino conosce molto bene, dove anche quando le cose gli vanno male lavorando anche sotto la pioggia per guadagnarsi da mangiare, ha sempre un sorriso per tutti, ma dietro quel sorriso c’è sofferenza perché i suoi problemi non può risolverli senza tornare momentaneamente nel suo Paese. John non sa niente di questa cosa, ma sarebbe bello fargli un regalo con la somma per arrivare a fare il biglietto. Chiunque fosse disposto a contribuire può recarsi presso il Bar Geff Cafe, senza dire niente a John perché lui non ha chiesto niente, e conoscendolo non prenderebbe mai niente, siamo noi – spiegava ancora – che vogliamo fare questo gesto per far sì che realizza questo desiderio di poter tornare nel suo Paese e sistemare i suoi problemi tra cui, sua madre che purtroppo non c’è più e lui non gli ha potuto dare neanche un ultimo saluto, sia per la situazione Covid, e sia perché non aveva soldi a sufficienza per poter affrontare la spesa del biglietto aereo. Per noi John è un amico, un amico di tutti pronto ad aiutare qualsiasi persona ne avesse bisogno”.

Appello raccolto e obiettivo raggiunto in fretta, con l’apertura del “dindarolo” il 16 gennaio scorso e le lacrime del migrante, felice e incredulo per la cifra raggiunta e grazie alla quale potrà tornare a casa il prossimo 3 febbraio, con il primo volo disponibile. “Adesso puoi realizzare il tuo sogno, andare da tua madre. Ti voglio bene amico mio”, è stato il commento di De Filippis.