attualità

13 Aprile 2023

Locali storici italiani, via al ddl per la loro difesa


Locali storici italiani, via al ddl per la loro difesa

È stato presentato il nuovo disegno di legge per la tutela e la difesa dei locali storici d’Italia, promosso dal vicepresidente del Senato Gian Marco Centinaio alla presenza di Enrico Magenes, presidente dell’Associazione Locali storici italiani, e di Magda Antinioli, docente di Economia del turismo all’Università Bocconi di Milano.

Lo scopo del ddl è di valorizzare e proteggere, grazie a un fondo di 150 milioni di euro da destinare a restauri, contributi per l’affitto o esenzione dalle imposte ‒, quelle attività commerciali che abbiano alle spalle almeno 70 anni di storia e che abbiano mantenuto arredi originali e cimeli a testimonianza del loro interesse storico, culturale, identitario e artistico. Questi ‘criteri di ammissione’, che si stima possano riguardare circa 300 locali, sono ricalcati sulle direttive dell’Associazione Locali storici italiani, che per ora conta 200 soci in tutta Italia, registrati nell’omonima guida e la cui età media sfiora i 150 anni.

Tra crisi pandemica e crisi energetica, la sfida alla sopravvivenza di realtà di questo tipo è più attuale che mai, considerando l’incalzare di catene e multinazionali che potrebbero soppiantarle molto facilmente. Il ddl vuole così porsi nel solco tracciato dalle convenzioni Unesco a tutela del patrimonio immateriale, che più che mai riguarda questi veri e propri baluardi dell’identità culturale collettiva.

Lo confermano le parole di Enrico Magenes: “Il testo che abbiamo contribuito a realizzare segna senz’altro una svolta per le prospettive di autentiche icone dell’italianità. Questi pionieri del made in Italy rimangono ancora una discriminante fondamentale nella scelta del luogo di soggiorno da parte di un turismo internazionale di alto profilo, in grado di apprezzarne non solo lo stile e la qualità dell’accoglienza ma anche la storia, gli aneddoti e l’arte”.

Del resto quanti altri locali potrebbero vantare ospiti illustri quanto Giorgio de Chirico, fisso al Caffè Greco di Roma, Totò, amante del Ristorante la Bersagliera di Napoli, Frank Sinatra, fan del pesto dello Zeffirino di Genova, o perfino Napoleone, di passaggio all’Antica Locanda Mincio a Valeggio sul Mincio?  

TAG: ENRICO MAGENES,ASSOCIAZIONE LOCALI STORICI D'ITALIA,DDL

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

16/04/2024

Oroboro: si chiama così il nuovo progetto di comunicazione varato da Compagnia dei Caraibi che al suo interno annovera il blog di approfondimento Around The Blog, il booklet Tales From The Box e il...

16/04/2024

C'è la commistione tra mixology e arte alla base dell'installazione “Unlocking No. 3 Flavours”, in mostra dal 15 al 28 aprile, in occasione del FuoriSalone, all’Università Statale di...

16/04/2024

E' tempo di rinascita per la grappa. Distillato italiano per eccellenza che, dopo l'approvazione in sede europea di un testo che per la prima volta aveva inserito tutte le produzioni del mondo...

16/04/2024

Si chiama “TerritOri” il nuovo ristorante di Casa Vissani che aprirà ufficialmente le porte il prossimo 18 aprile nella Sala Rock della stessa struttura situata a Baschi (Terni). Proiettato...

 

Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top