“Alcol Snaturato”, campagna di Elio e le Storie Tese

Ha preso il via “Alcol Snaturato”, la nuova campagna del ministero della Salute realizzata in collaborazione con Elio e le Storie Tese. Presentata al Liceo scientifico J.F. Kennedy di Roma, l’iniziativa è stata annunciata da Emanuele Scafato, direttore dell’Osservatorio Nazionale Alcol dell’Istituto superiore di sanità. Che ha spiegato di aver “girato tanti pronto soccorso e ho toccato con mano la drammaticità della situazione”. Il ministro Beatrice Lorenzin in merito a questa campagna ha poi detto: “I ragazzi sottovalutano completamente quali siano i rischi che si nascondono in fondo al bicchiere. Per questo ho voluto una campagna di comunicazione molto forte, efficace, con testimonial credibili e non convenzionali. Elio e le Storie Tese hanno saputo raccogliere la sfida, e hanno scritto una canzone fantastica, con un testo divertente e ricco di informazioni. Perché il nostro dovere è quello di dare conoscenza, consapevolezza sugli enormi rischi che un bicchiere può contenere”.

Solo nel 2014 sono stati 775 mila i minori, tra gli undici e i diciassette anni, che hanno consumato bevande alcoliche. La campagna pertanto serve come sensibilizzazione”, ha aggiunto Scafato. “Alcol Snaturato” sarà accompagnata da un brano e da una clip omonimi, “Alcol Snaturato (Una serata speciale)”. “La canzone è molto bella e sarà a brevissimo disponibile in streaming audio-video sul sito del ministero”, spiegano Elio e le Storie Tese. Il video, per la regia di Gianluca ‘Calu’ Montesano, è stato girato interamente con una spherical cam, che permette allo spettatore di entrare nel vivo del video guardandolo in tutte le angolazioni possibili, quindi a 360 gradi. La produzione è stata curata da Punk for Business e Video 360 gradi- The Unknown Creation, agenzia creativa video.