Acqua Vitasnella è ancora vicina alla comunità LGBTQIA+

Acqua Vitasnella, brand di Ferrarelle Società Benefit – rinnova, per l’ottavo anno consecutivo, il proprio supporto alla comunità LGBTQIA+ al fianco dei Pride di Roma, Milano e Napoli.

Quest’anno, inoltre, l’azienda ha scelto di sostenere le Case Famiglia delle tre città – Refuge LGBT di Gay Center (Roma), Casa delle Culture e dell’Accoglienza delle persone LGBT+ (Napoli), Casa Arcobaleno (Milano) – che offrono assistenza, ospitalità, rifugio e protezione ai giovani LGBTQIA+ che sono costretti ad abbandonare le proprie dimore e le proprie famiglie perché discriminati.

In occasione del Pride Month, inoltre, una delle più iconiche referenze di Acqua Vitasnella, la Linfa Detox, cambierà veste in una limited edition con la progressive rainbow flag, disponibile nei canali HoReCa e GDO.

La valorizzazione della diversità fa parte della strategia di sostenibilità sociale di Ferrarelle Società Benefit e si traduce non solo in iniziative rivolte verso l’esterno ma anche verso le persone stesse dell’azienda che, nel 2021, è entrata in Parks – Liberi e Uguali, associazione senza scopo di lucro volta a promuovere presso le aziende aderenti le potenzialità di business legate allo sviluppo di strategie e buone pratiche rispettose della diversità.

Quest’anno, Ferrarelle Società Benefit ha strutturato un percorso di formazione interna rivolto ai propri dipendenti e incentrata sugli unconscious bias, ovvero i pregiudizi inconsapevoli, per imparare a lavorare insieme nel rispetto delle differenze.

“È con orgoglio che rinnoviamo la nostra partecipazione ai Pride di Roma, Napoli e Milano: un’occasione importante per promuovere il valore della diversità e ribadire, ancora una volta, il sostegno ai diritti della comunità LGBTQIA+. Un impegno che la nostra azienda porta avanti per promuovere l’unicità delle persone e sostenere coloro che lottano per i propri diritti”, commenta Aldo Mastellone, Responsabile Comunicazione Corporate e Relazioni Istituzionali di Ferrarelle Società Benefit. “Quest’anno, oltre a sostenere il Pride, abbiamo scelto di supportare anche le Case Famiglia per giovani della comunità LGBTQIA+, che svolgono un ruolo delicatissimo ma fondamentale nell’aiutare coloro che subiscono violenze domestiche a causa del loro orientamento sessuale o della loro identità di genere: secondo Gay Center il 42%1 di questi abusi avviene proprio in famiglia”.