Thomas Hardy’s Ale si conferma miglior Barley Wine del Regno Unito

Se è vero che vincere è difficile, ma confermarsi lo è di più, la medaglia conquistata dalla Thomas Hardy’s Ale ai World Beer Awards 2017 assume una rilevanza ancora maggiore nel panorama birrario internazionale. In primis perché, appunto, non è facile conquistare per due anni consecutivi il titolo di “Country Winner”, ovvero di migliore birra del Regno Unito nel proprio stile. Uno stile tradizionale, quello dei Barley Wine, che nasce e si afferma proprio in Inghilterra e rende quindi altissimo il livello della competizione in questa categoria.

La giuria internazionale, presieduta dal celebre giornalista e scrittore Adrian Tierney Jones, ha riconosciuto nella Thomas Hardy’s Ale tutte le caratteristiche dei migliori Barley Wine, assegnandole il premio di migliore interprete di questo stile per il secondo anno consecutivo. Non è il primo riconoscimento ottenuto dalla Thomas Hardy’s Ale dopo il riavvio della produzione, concretizzatosi nel 2015 dopo sette anni di oblio, ma rappresenta un’importante conferma che il nuovo team di lavoro, diretto dal celebre brewmaster inglese Derek Prentice, è riuscito a interpretare la ricetta nel modo migliore, restituendo ai tanti appassionati una vera e propria icona.

In attesa della release ufficiale della Vintage 2017, prevista per l’autunno, a convincere la giuria dei World Beer Awards è stata la Vintage 2016: il processo produttivo della Thomas Hardy’s Ale è infatti particolarmente lungo e richiede oltre sei mesi dal momento della cotta a quello dell’effettivo imbottigliamento. Se consideriamo poi che si tratta di una birra che si affina con gli anni di maturazione in cantina, proprio come i grandi vini rossi, le premesse per assistere alla (ri)nascita di una fuoriclasse sembrano essere quelle giuste.

www.thomashardysale.com