pubblici esercizi

23 Settembre 2022

Bonus chef, a chi spetta: le linee guida del Mise


Bonus chef, a chi spetta: le linee guida del Mise

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (n° 216/2022) lo scorso 15 settembre, sono in vigore le misure contenute nel decreto 1° luglio 2022 del Mise (ministero dello Sviluppo Economico) a favore dei soggetti esercenti l’attività di cuoco professionista.

Il decreto – che ha stanziato 3 milioni di euro per il triennio 2021, 2022 e 2023 – si rivolge ai cuochi professionisti di alberghi (con codice Ateco prevalente 55.10.00) e ristoranti (codici Ateco 56.10.11 e 56.10.12), sia come lavoratori dipendenti che autonomi in possesso di Partita Iva che prestino la loro attività almeno a partire dalla data del 1° gennaio 2021. Per poter beneficiare dell'agevolazione è richiesto che il cuoco abbia la residenza o sia stabilito nel territorio dello Stato con pieno godimento dei diritti civili.

Nel dettaglio, l'intervento – definito “bonus chef” e parte dell’art. 1, commi 117 e ss. della Legge di bilancio 2021 – si traduce nella concessione di un credito d'imposta – nella misura massima di 6mila euro per ciascun beneficiario – pari al 40% delle spese sostenute nel periodo intercorso tra il 1° gennaio 2021 e  il 31 dicembre 2022. Queste le voci di costo – da sostenere con strumenti di pagamento tracciabili – ammesse: acquisto di macchinari di classe energetica elevata destinati alla conservazione, lavorazione, trasformazione e cottura dei prodotti alimentari; acquisto di strumenti e attrezzature professionali per la ristorazione; partecipazione a corsi di aggiornamento professionale.

Da tenere in considerazione, inoltre, la non ammissione di spese relative a imposte e tasse, se non quando per lo chef rappresenti un costo effettivo non recuperabile

Le istruzioni per presentare l'istanza

Gli interessati all'agevolazione dovranno presentare un’istanza esclusivamente in via telematica attraverso una procedura informatica che sarà resa disponibile sul sito https://www.incentivi.gov.it/it, i cui termini saranno stabiliti con un successivo provvedimento della direzione generale Mise per gli incentivi alle imprese. L’istanza dovrà esser corredata dalla documentazione giustificativa delle spese e del relativo pagamento.

Qualora la dotazione finanziaria non fosse sufficiente a soddisfare tutte le richieste di agevolazione, l’importo concedibile a ciascun soggetto sarà ridotto proporzionalmente, sulla base del numero di istanze pervenute, senza alcuna priorità connessa al momento della presentazione della domanda.

Infine, l’articolo 10 del decreto 1° luglio 2022 stabilisce che il credito d’imposta sarà utilizzabile esclusivamente in compensazione (modello F24 da presentare attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate) e potrà esser ceduto ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.

CLICCA QUI PER CONSULTARE LA VERSIONE INTEGRALE DEL DECRETO

TAG: CHEF,CAFFè DIEMME,MISE,BONUS CHEF

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

16/04/2024

Oroboro: si chiama così il nuovo progetto di comunicazione varato da Compagnia dei Caraibi che al suo interno annovera il blog di approfondimento Around The Blog, il booklet Tales From The Box e il...

16/04/2024

C'è la commistione tra mixology e arte alla base dell'installazione “Unlocking No. 3 Flavours”, in mostra dal 15 al 28 aprile, in occasione del FuoriSalone, all’Università Statale di...

16/04/2024

E' tempo di rinascita per la grappa. Distillato italiano per eccellenza che, dopo l'approvazione in sede europea di un testo che per la prima volta aveva inserito tutte le produzioni del mondo...

16/04/2024

Si chiama “TerritOri” il nuovo ristorante di Casa Vissani che aprirà ufficialmente le porte il prossimo 18 aprile nella Sala Rock della stessa struttura situata a Baschi (Terni). Proiettato...

 

Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top