ricerche

25 Agosto 2022

Guala Closures annuncia l'apertura di un nuovo stabilimento in Cina


Guala Closures annuncia l'apertura di un nuovo stabilimento in Cina

Guala Closures Group - leader mondiale nella produzione di chiusure per bottiglie di alcolici, vini, acqua, bevande e olio con 30 stabilimenti in cinque continenti - ha firmato un accordo per l’apertura di un nuovo stabilimento a Chengdu, nella provincia cinese del Sichuan. La cerimonia si è svolta alla presenza del Segretario della città di Chengdu Shi Xiaoling, del sindaco Wang Fengchao e di Giorgio Vinciguerra, Amministratore Delegato di Guala Closures China.

La fabbrica e il centro di Ricerca & Sviluppo, situati in una regione rinomata per la produzione di baijiu (il tradizionale liquore cinese), si concentreranno sulla produzione di chiusure per i mercati premium e di lusso, con una produzione stimata di 130 milioni di tappi all'anno, facendo così dello stabilimento di Chengdu un sito produttivo di livello mondiale pensato appositamente per il mercato cinese. Il nuovo stabilimento si estenderà su una superficie di 13.800 metri quadrati, prevedrà l'impiego di 110 dipendenti e un piano di investimenti che potrà raggiungere 200 milioni di renminbi (29 milioni di euro).

L’investimento consentirà a Guala Closures di sostenere e favorire lo sviluppo dell'economia locale, che beneficerà anche della condivisione del know-how tecnologico e delle attività di R&D del Gruppo. Il piano presentato oggi conferma l'impegno di Guala Closures nello sviluppo territoriale del settore degli alcolici e nel supporto ai clienti presenti in Cina, dove il Gruppo opera da oltre 20 anni attraverso lo stabilimento di Pechino.

Il mercato cinese del settore degli alcolici rappresenta oggi un quarto del mercato globale. Si tratta del segmento più grande e in più rapida crescita a livello mondiale, anche considerando l’aumento del livello di reddito dei consumatori cinesi. In Cina il mercato nazionale ammonta a 175 miliardi di euro ed è in gran parte costituito da liquori, con il baijiu che rappresenta ben il 65% della quota complessiva.

L'investimento nel nuovo stabilimento cinese costituisce un ulteriore traguardo nella strategia di Guala Closures volta a rafforzare la propria posizione di leadership nel segmento del lusso, come testimoniato anche dalla recente acquisizione di Labrenta, storica azienda italiana specializzata nella produzione di chiusure di lusso.

Gabriele Del Torchio, Presidente e Amministratore Delegato di Guala Closures, ha dichiarato: "Lo sviluppo del nuovo impianto rappresenta un importante traguardo che ci permette di rafforzare la nostra presenza in Cina. Desidero ringraziare Investindustrial e il nostro partner in Cina, CIC, per il loro supporto nella realizzazione di questo progetto. Inoltre, vorrei ringraziare l’Amministrazione della città di Chengdu per il suo prezioso sostegno.

Il nuovo stabilimento di Chengdu è pienamente in linea con la nostra strategia, che mira ad un elevato grado di internazionalizzazione delle nostre attività e ad una forte collaborazione con le autorità locali per garantire la massima presenza sul mercato e la maggiore vicinanza possibile ai clienti. Per quanto riguarda il segmento del lusso, a livello globale il settore è caratterizzato da un lato da una grande frammentazione e dall'altro da una crescente domanda di mercato per prodotti di fascia alta e curati nei minimi dettagli.

Per questi motivi, l'investimento nello stabilimento di Chengdu dimostra la nostra storica fiducia nel mercato cinese e il nostro impegno per mantenere la posizione di leadership nel settore delle chiusure di lusso, un segmento che crescerà fortemente nei prossimi anni soprattutto nella regione asiatica".

TAG: TAPPI,INAUGURAZIONI,CINA,APERTURE,LUSSO,GUALA CLOSURES,GABRIELE DEL TORCHIO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/07/2024

Meno del 10% delle imprese italiane della ristorazione utilizza un sistema di ordini e pagamenti integrato a supporto del proprio business. L'obiettivo è ridurre tempi di attesa e...

12/07/2024

Obiettivo whisk(e)y, o whisky. Comunque lo vogliate chiamare sarà lui il protagonista del Bar Convent Berlin 2024, la manifestazione in programma nella capitale tedesca dal 14 al 16 ottobre...

11/07/2024

I consumi di vino negli Stati Uniti stentano a ripartire: il saldo tendenziale dei primi cinque mesi del 2024 basato sugli ordini dei magazzini da parte di Horeca e grande distribuzione segna un -8%...

11/07/2024

Il Pulp & Purple di Omar Vesentini, proprietario dell’Hemingway Cocktail Bar di Como, è il miglior signature cocktail della quinta edizione della Como Lake Cocktail Week. Il bartender ha...

 


Una soluzione di filtrazione ad alte prestazioni in grado di soddisfare le esigenze principali nelle cucine professionali quando si parla di vapore e lavaggio. Si chiama BRITA...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top