ristorante

29 Febbraio 2024

Apre a Milano il primo The Longevity Kitchen, salute e ricerca in cucina

di Anna Muzio


Apre a Milano il primo The Longevity Kitchen, salute e ricerca in cucina


La cucina del futuro deve essere prima di tutto sana. Ce l’ha raccontato cheffe Gouloubi su Mixer di febbraio, lo abbiamo imparato dalla pandemia ma è anche un’esigenza sempre più sentita nelle società cosiddette avanzate soggette a progressivo invecchiamento. La sfida però sta tutta lì: traghettare la salubrità, la leggerezza, gli elementi che aiutano il benessere generale verso una cucina gustosa, ben fatta, creativa: insomma, gourmet

Una sfida accolta da The Longevity Kitchen Bar, Bistrot & Fine Dining, espressione enogastronomica di Longevity S.p.A. con un’offerta che spazia dalla colazione alla cena. Il gruppo, prima di puntare sulla cucina, parte fondante del benessere psicofisico di ognuno, è proprietaria di 32 City Clinic che offrono un ampio spettro di trattamenti (fruibili anche al piano sottostante il ristorante) che puntano al benessere estetico e mentale tra cui la Cryosuite Total Body, una sorta di “sauna ghiacciata” tra i -85 e -95 C dove sostare per 3 - 5 minuti.

Il progetto Kitchen di Longevity nasce due anni fa dall’incontro (“durante una cena che si prospettava noiosa in un calda notte d’estate”) tra Fabrizio Pisciotta Ceo e Co- Founder di Temakinho, e i tre soci di Longevity Spa Massimo Gualerzi, Medico Cardiologo, Elisa Mondelli, laureata in chimica a tecnologia farmaceutica e il manager Luigi Caterino.

70 RICETTE PER RIDURRE L'INFIAMMAZIONE (E STARE MEGLIO)

La base di un articolato programma gastronomica la danno le Blue Zones che sono cinque aree geografiche nel mondo in cui la popolazione ha raggiunto una straordinaria longevità unita a un buon stato di salute. Ingredienti, ricette, ispirazione ma anche molti vini vengono dalla Sardegna, da Loma Linda in California, Nicoya in Costarica, Ikaria in Grecia e Okinawa in Giappone all’interno di una proposta culinaria studiata da medici e nutrizionisti e affinata da chef Filippo Gozzoli.

“Abbiamo elaborato quasi 70 ricette e al momento al bistrò ne utilizziamo una ventina, ma ruoteranno. La longevità secondo noi non è vivere più a lungo ma vivere in benessere tutta la vita. E il cibo è un aspetto importante di questa strada. Qualità e semplicità sono i cardini della nostra offerta, con qualche superfood e ingredienti che prendiamo da questi territori, i cibi, le ricette, ma anche il vino, l’acqua, il cioccolato, il caffè. Perfino i materiali che usiamo nel ristorante parlano del benessere” dice Luigi Caterino, CEO di Longevity S.p.A.

Fabrizio Marangi, operation manager con un passato di studi in Chimiche e tecnologie farmaceutiche e un’esperienza a Londra nella mixology e nel food & beverage di Armani, è un pozzo di scienza, storie, informazioni. Ad esempio ci parla di una fibra costituita da arabinoxilani e betaglucani, brevettata dall’università di Pavia che, miscelata con la farina, riduce l’impatto glicemico del 50%: è utilizzata nelle focacce, leggere come piume, nelle brioche del mattino, nei biscotti.

“Abbiamo personalizzato prodotti prevenienti dalle Blue Zones e altri li abbiamo creati da zero”, sottolinea. Poi c’è la attenta, quasi maniacale selezione delle materie prime: il cioccolato da pregiato cacao Criollo viene dal Costa Rica ed è stato scelto per l’alto contenuto in polifenoli; i cioccolatini sono ripieni di miele di Ikaria, noto per le sue proprietà benefiche e soggetto a una speciale lavorazione che non prevede cottura; la birra Longevity, a basso contenuto di carboidrati, è nata dalla combinazione tra il luppolo Simcoe della California, il mirtillo della Sardegna e il sale marino della Grecia.

Off limits c’è la carne rossa e, con pochissime eccezioni, i latticini (provare per credere la superba Cheescake al passion fruit vegana).

UN FORMAT NATO PER REPLICARSI

“Alcuni dei segreti della longevità emersi dalle ricerche vertono proprio sullo stare a tavola e sulle abitudini alimentari, penso per esempio al controllo della sazietà, alla connessione con la propria cerchia di affetti o all’assunzione consapevole e moderata di specifici ingredienti – spiega Luigi Caterino.

Che aggiunge: "La nostra riflessione, anche imprenditoriale, è stata perciò quella di continuare a promuovere il messaggio di benessere diffuso alla base di Longevity S.p.A. e di sviluppare un progetto gastronomico facilmente esportabile e che possa sensibilizzare con piccoli e semplici accorgimenti il pubblico verso il tema della cura di sé, passando anche per un momento di gioia e convivialità quale lo stare a tavola”.

DELIVERY DI KIT DIETETICI

Grazie a una grande dark kitchen a Torino il progetto Longevity Kitchen è nato, ancor prima che nel bistrò milanese, con il delivery dal sito https://thelongevitykitchen.com con spedizioni che coprono l’intero Belpaese: 56 referenze da acquistare singolarmente, ma soprattutto tramite “kit” settimanali confezionati in atmosfera modificata e surgelati che rispettando la catena del freddo durante la consegna e possono essere riposti in frigorifero fino a due settimane.

Tra i menù “healthy” (“perché non tutti hanno voglia o possibilità di cucinare a casa in modo sano ed equilibrato”) c’è quello per riequilibrare il microbiota e quello per perdere peso, il vegetariano e il detox, ma esiste anche la possibilità di farsi costruire un menù personalizzato da un nutrizionista.

TAG: HEALTHY FOOD, THE LONGEVITY KITCHEN,LUIGI CATERINO,FABRIZIO MARANGI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

22/05/2024

Per il terzo anno consecutivo Warsteiner sarà la birra ufficiale del festival La Prima Estate, in calendario dal 14 al 16 e dal 21 al 23 giugno al Parco BussolaDomani di Lido di Camaiore....

22/05/2024

Là dove c’era un pub e prima un ristorante messicano e prima ancora un negozio di moto (uno di questi giorni si dovrà raccontare la storia travagliata di certi locali delle zone trendy milanesi),...

A cura di Anna Muzio

22/05/2024

Per rispondere alla crescente richiesta di ingredienti regionali nei cibi e nelle bevande, Sanbittèr crea due nuove referenze ispirate ai tipici sapori di Sicilia e Liguria, Ispirazione...

22/05/2024

Sarà interamente dedicato alla cucina sostenibile l'evento targato Rational, in calendario il 19 giugno e organizzato in collaborazione con Cooking Room Milano e Lesto Group. L'appuntamento...

 

Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top