Ricorso al tar dalle discoteche di Palermo

I titolari delle discoteche di Palermo si preparano all’ennesima battaglia: quella che li porta a combattere l’ordinanza comunale che regola la vita notturna e il relativo divertimento. L’ordinanza impone la chiusura delle discoteche alla una di notte. Definita inaccettabile dagli imprenditori palermitani, che si sono già organizzati per fare ricorso al Tar, ora è nell’occhio del ciclone.

La musica da discoteca è stata messa sullo stesso piano di quella programmata in pub e ristoranti. L’ordinanza  vorrebbe salvaguardare il sonno dei residenti: tuttavia non sono stati presi in considerazione diversi punti. Sono stati infatti equiparate delle zone, come quella cimiteriale di Sant’Orsola o quella di Mondello, di Cala. Non solo: anche Barcarello o Foro Italico, quindi anche delle località turistiche dove non c’è una funzione residenziale e quindi dove questa ordinanza non è applicabile.