Ricola omaggia Claude Monet

Monet, dal 19 ottobre al 11 febbraio 2018 presso il Complesso del Vittoriano di Roma,racconta tutte le fasi della completa evoluzione stilistica di uno dei padri dell’impressionismo e massimo esponente della pittura en plein air, in grado di cogliere nel dettaglio e riportare sulla tela ogni rifrazione luminosa in relazione con la natura sia terrestre che umana. Il racconto dell’intera attività di Claude Monet si snoda attraverso le 60 opere più care all’artista stesso, provenienti dalla sua ultima dimora a Giverny, tra le quali sarà possibile ammirare: Ritratto di Michel Monet neonato, Ninfee, Le Rose, Londra. Il Parlamento. Riflessi sul Tamigi.

Special partner dell’esposizione le caramelle Ricola, da anni fedeli compagne di grande rappresentazioni di arte, che accompagneranno il grande pubblico durante tutta la durata della mostra, offrendo un piccolo piacere da gustare prima, durante o dopo il percorso artistico. Ricola da diversi anni sostiene le mostre in collaborazione con il Gruppo Arthemisia, promuovendo spazi ed eventi di cultura di qualità ed offrendo a tutti gli spettatori la possibilità di assaggiare i suoi prodotti alle 13 erbe benefiche. La grande novità, che sarà disponibile all’assaggio, è la nuova caramella Herb-Caramel dal gusto unico. La ricetta di questo nuovo prodotto Ricola unisce alle 13 erbe la golosità del caramel con un pizzico di sale delle Alpi. Ricola Herb-Caramel è naturalmente dolcificata grazie alla stevia, non contiene lattosio né glutine e ha una profumazione simile a quella del bergamotto grazie all’estratto della Melissa d’Oro, preziosa pianta svizzera contenuta nella miscela di erbe del nuovo gusto. Le caramelle svizzere saranno presenti per tutta la durata della mostra per deliziare il palato di tutti i visitatori.

Ricola, azienda familiare Svizzera di lunga tradizione, è da più di 85 anni sinonimo di qualità nella produzione di specialità a base di erbe officinali naturali. Ricola ha saputo diventare leader del mercato, mantenendo salde nel tempo le sue posizioni, riconoscendo che il successo commerciale non è uno scopo fine a sé stesso ma, seguendo la filosofia aziendale, il successo acquisito deve spingere l’azienda ad assumersi maggiori responsabilità. L’obiettivo di Ricola è di garantire un costante impegno nei confronti dei consumatori, della natura e dell’ambiente. Come azienda profondamente legata alla natura, Ricola attribuisce molto valore all’eccellente qualità delle materie prime e per questo motivo le erbe da trasformare provengono esclusivamente da colture controllate e rispettose dell’ambiente. Tali erbe, coltivate in esclusiva per Ricola da più di un centinaio di aziende agricole elvetiche, non hanno solamente una forza aromatica, ma posseggono anche una forza interiore: la forza corroborante della natura.

L’impegno aziendale si estende anche ad aspetti non esclusivamente a scopo economico come,ad esempio, il mantenimento e la promozione di valori culturali legati all’arte e all’architettura. La Ricola Holding AG infatti, colleziona sin dagli anni Settanta arte contemporanea svizzera raccolta in una collezione esposta negli edifici della sede del Gruppo Ricola. Nel corso degli anni si è formata una collezione di notevole spessore qualitativo, in cui sono rappresentati molti artisti affermati con le loro opere giovanili. La collezione comincia con dipinti di Richard Paul Lohse, Max Bill, Camille Graeser e Verena Loewensberg, divenuti famosi col nome di “ZürcherKonkrete”, e riunisce in particolare svariati dipinti costruttivisti e teorici, fotografie e lavori su carta, nonché opere di matrice espressionista riferite al corpo. Fra le acquisizioni più importanti si contano opere, o gruppi di opere, firmate da ChristophBüchel, Jacques Herzog, Bruno Jakob, Karim Noureldin, VaclavPozarek, ShiranaShahbazi, AnselmStalder e Erik Steinbrecher. L’attività collezionista della famiglia Richterich, iniziata dal fondatore EmilRichterich-Beck, è un aspetto molto vitale della cultura aziendale, che continua così a sostenere l’attività artistica – con particolare attenzione – a quella contemporanea in Svizzera. In occasione di corsi interni di formazione, il personale viene introdotto al linguaggio dell’arte, presentato nei suoi contesti storici, sociali ed artistici. Inoltre, una biblioteca offre a tutti i collaboratori la possibilità di consultare le più recenti ed importanti pubblicazioni relative agli artisti presenti nella collezione del Gruppo Ricola. Infine, vengono proposte anche visite guidate aperte al pubblico, per dare l’occasione a tutti i visitatori di conoscere le opere della collezione: http://www.ricola.com/it-ch/L-azienda/Arte

“Monet è riuscito a cogliere tutte le sfaccettature della luce e a riportarle meticolosamente sulla tela”, racconta Luca Morari, Amministratore Delegato di Divita srl, azienda che dal 2006 distribuisce la gamma di specialità Ricola in Italia.“Siamo entusiasti di questa nuova mostra, un’ulteriore occasione per sperimentare questo connubio di successo che lega il nostro prodotto al mondo dell’arte e della cultura.”

www.ricola.com