Nuovo scontrino, ed è ancora proroga. Si slitta al 2022

Rinviato al 2022 il nuovo scontrino: ancora una proroga, dunque. L’adozione esclusiva del tracciato 7.0 slitta al 1° gennaio 2022 dietro richiesta delle associazioni di categoria. 

 

L’Agenzia delle entrate con il provvedimento n. 228725, pubblicato ieri 7 settembre, comunica di aver posticipato al 1° gennaio 2022 l’adozione esclusiva del nuovo tracciato 7.0 “tipi di dati per i corrispettivi”; slitta anche il termine per l’adeguamento dei registratori telematici. 

Si tratta del secondo rinvio, a distanza di pochi mesi, di un passaggio inizialmente previsto per il 1° aprile 2021. Le motivazioni addotte sono il perdurare dell’emergenza Covid e le difficoltà manifestate dalle associazioni di categoria. 

Il nuovo tracciato 7.0 richiede l’aggiornamento dei registri telematici e l’operazione richiede più tempo del previsto. 

Contestualmente è stato dato più tempo anche i produttori, fino al 31 dicembre 2021, per dichiarare la conformità alle specifiche tecniche dei registratori telematici. 

Con i nuovi scontrini dal 2022 e salvo ulteriori proroghe dovrebbe migliorare la gestione, specie delle operazioni caratterizzate da corrispettivo non riscosso o dall’emissione prima di un documento commerciale e poi della fattura elettronica.