spirits

24 Giugno 2024

Matusalem Gran Reserva 15 e Gran Reserva 23 cambiano look: ecco le nuove bottiglie

di Riccardo Sada


Matusalem Gran Reserva 15 e Gran Reserva 23 cambiano look: ecco le nuove bottiglie


È un'azienda familiare e storica, Rum Matusalem. Che dal momento della sua fondazione nel 1872 a Santiago de Cuba non ha mai smesso di rappresentare i valori che evocano la tradizione artigianale e l'eredità culturale dell'Isla Grande. Adesso, però, è tempo di restyling per le sue bottiglie più importanti Matusalem Gran Reserva 15 e Gran Reserva 23 grazie alla mano del direttore creativo francese Julien Zorzin.

«L'introduzione di queste nuove bottiglie segna un traguardo significativo. Rafforza il posizionamento del marchio, connettendosi ai consumatori attraverso un approccio contemporaneo e super-premium. Le nuove bottiglie sono progettate per affascinare sia i clienti fedeli che i nuovi consumatori, grazie a un look moderno e accattivante che cattura l'essenza del marchio», ha detto Lara Pac, Global Marketing Director di Rum Matusalem , presentando le new-entry al mercato italiano (dove la distribuzione in esclusiva è affidata al Gruppo Montenegro).

Tra i dettagli distintivi del nuovo design spicca il richiamo nella texture al lavoro artigianale del legno, a cui si accompagna un omaggio particolare riservato agli archi, elemento iconico dell'architettura coloniale cubana. Il look è ulteriormente valorizzato da una chiusura in legno e sughero naturale, mentre la spalla sollevata delle bottiglie esprime un gesto di orgoglio e distinzione. Così, se per la Matusalem Gran Reserva 15 il nuovo design include un tocco originale di colore rosso sull'etichetta del collo, evocando l'artigianalità imperfetta e la bellezza dei prodotti fatti a mano, la bottiglia della Matusalem Gran Reserva 23 presenta un effetto diamante trasparente che cattura la luce in modo affascinante, mentre la colorazione nera pura al collo e il sigillo dorato del logo e dell'etichetta sottolineano la sua esclusività. La firma di Claudio Álvarez Salazar, appartenente alla quarta generazione della famiglia fondatrice, aggiunge un ulteriore tocco di autenticità e prestigio.

Ma per il futuro del brand cubano la parola d'ordine si chiama food pairing, sfruttando la caratteristiche del distillato come bevanda versatile e raffinata. Il rum, con le sue note complesse e il suo carattere distintivo, si presta perfettamente, infatti, ad essere abbinato con una varietà di piatti, dal dolce (cioccolato, soprattutto) al salato pesce (come polpo al chorizo), passando per primi piatti  come gli spaghettoni al limone). 

TAG: RHUM,MATUSALEM

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/07/2024

A dieci anni dalla nascita e con diversi riconoscimenti nazionali e internazionali all'attivo, 50 Kalò raddoppia e apre una nuova pizzeria in Piazza della Repubblica, a Napoli. Concepita da Ciro...

12/07/2024

Meno del 10% delle imprese italiane della ristorazione utilizza un sistema di ordini e pagamenti integrato a supporto del proprio business. L'obiettivo è ridurre tempi di attesa e...

12/07/2024

A settant'anni dalla scomparsa avvenuta il 13 luglio 1954 il drinksetter di Anthology by Mavolo Riccardo Campagna omaggia Frida Kahlo con il cocktail Colibrì.

12/07/2024

Si chiude sostanzialmente in pareggio, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, il primo semestre del 2024 per il Pinot Grigio del Nordest, con un volume pari a circa 900mila ettolitri e...

 


Una soluzione di filtrazione ad alte prestazioni in grado di soddisfare le esigenze principali nelle cucine professionali quando si parla di vapore e lavaggio. Si chiama BRITA...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top