La pizza? Piace a tutti soprattutto nel weekend

Il mercato della pizza sforna numeri da capogiro: stando ai dati rilevati da Doxa e resi noti da Il Giorno, si parla di 56 milioni di pizze a settimana, quasi tre miliardi all’anno, con una buona fetta coperta dagli asporti e dalle pizze surgelate, il cui peso sul totale surgelati raggiunge l’11% e fa registrare una quota di penetrazione assoluta intorno al 63%.

A giocare a favore della pizza, la sua capacità di rappresentare un pasto completo (la pensa così il 78% degli italiani), ideale per non perdersi in un menu con troppe portate e allo stesso tempo per gustare una pietanza appetitosa (67%) e genuina (65%), preparata con ingredienti semplici, emblema della tradizione italiana.

Ma quali sono i momenti preferiti per gustarla? Ben 8 italiani su 10 (83%) sfruttano il weekend: il sabato (32%) è il giorno più gettonato, seguito dalla domenica (25%) e dal venerdì (22%), anche se durante il periodo estivo le giornate infrasettimanali riprendono quota. E se da una parte mette tutti d’accordo, a fare la differenza è la provenienza geografica: al Nord trionfa la prosciutto e funghi (89%), seguita da gorgonzola e salame (76%) e capricciosa (71%). Tra le rappresentanti del gentil sesso a riscuotere più consensi pare sia la vegetariana (84%) e bresaola e rucola (82%), mentre tra i più piccoli trionfa la classica pizza margherita (87%). Al Sud invece non si riesce a fare a meno della classica bufala (82%), della marinara (71%) e tonno e cipolle (64%), simbolo della tradizione mediterranea, specie tra gli uomini (75%). Tra le donne poi ad andare per la maggiore pare sia la Norma con melanzane e ricotta salata (67%) seguita da quella ai frutti di mare (59%) e la pomodorini, capperi e olive (45%).