La nuova grappa di Castagner, arriva Prosecco Ice

Cala il gelo sulla grappa che scende sotto lo zero, dando il via a un consumo del prodotto inedito. Ovvero ghiacciato.

A scommetterci è la storica distilleria Castagner e il suo patron Roberto, da sempre riconosciuto come uno dei maggiori innovatori della categoria. Il mastro distillatore trevigiano, insieme a sua figlia Giulia, hanno lanciato sul mercato Prosecco Ice, grappa da sorseggia re a temperatura assiderale e prodotta da vinacce di uve Glera, le stesse utilizzate per realizzare le celebri bollicine trevigiane.

Roberto e Giulia Castagner

Questa referenza a prova di freezer fa leva su una tecnica di distillazione all’avanguardia. «’Bucce Pure’ è il nome dell’innovativa tecnologia che da qualche anno impieghiamo per separare vinacciolo e pedicello dalle bucce di uva Glera – spiega Roberto Castagner –. Così facendo, si distilla solo la buccia dell’uva e vengono eliminate le parti legnose che contengono i tannini, con risultati straordinari in termini di purezza e digeribilità della grappa».

Obiettivo, quindi, raffreddare la grappa per scaldare l’interesse di una fascia più ampia di potenziali grappa-lover: «Il consumatore moderno ama il prodotto freddo perché lo ritiene più ‘facile’ e godibile in tutte le stagioni – aggiunge a sua volta Giulia Castagner –. Prosecco Ice rappresenta una sfida: è una proposta diversa dal solito che speriamo possa incontrare anche il gusto di nuove fasce di consumatori, specialmente giovani, ancora poco attratte dal nostro distillato nella sua accezione più tradizionale».