FPT Industrial è main sponsor di Sana Slow Wine Fair

FPT Industrial prosegue la sua collaborazione con Slow Food e sarà main sponsor della prima edizione di Sana Slow Wine Fair che si terrà dal 27 al 29 marzo 2022 a BolognaFiere.

Sana Slow Wine Fair rappresenta la prima occasione di incontro e di scambio tra i membri della Slow Wine Coalition, la rete mondiale creata da Slow Food nel luglio 2021. Di questo network fanno parte tutti i protagonisti della filiera del vino, vignaioli, professionisti del settore e semplici appassionati, che si riconoscono nei principi espressi dal manifesto Slow Food e che si impegnano a produrre, commercializzare, servire, insegnare e comunicare un vino buono, pulito e giusto.

La partnership tra FPT Industrial e Slow Food è nata a dicembre 2020 in collaborazione con CNH Industrial, e proseguita come partner ufficiale di Slow Fish 2021 – I cicli dell’acqua. Inoltre, nel 2021, il brand è stato sponsor del Premio alla Viticoltura Sostenibile assegnato alla famiglia Ceretto di Alba nel corso della presentazione dell’edizione 2022 della Guida Slow Food alle migliori cantine d’Italia. La collaborazione, oggi, assume contorni ancora più ampi e articolati, confermando la grande e costante attenzione del brand alla sostenibilità in agricoltura e in tutte le attività che vedono uomini e motori impegnati a lavorare bene insieme, producendo risultati d’eccellenza e rispettando l’equilibrio ambientale.

“Teniamo molto a questa manifestazione, che punta a unire e a far riscoprire le persone che ci sono dietro al mondo del vino, e che contribuisce a far crescere il dialogo e la conoscenza reciproca come vettori di progresso e miglioramento di tutto il settore”, dichiara Egle Panzella, responsabile Sustainability di FPT Industrial. “I temi come sostenibilità ambientale, tutela del paesaggio e crescita sociale e culturale delle campagne che saranno al centro degli incontri in programma, ci vedono da sempre in prima linea e orgogliosi di promuoverli al fianco di Slow Food. Un impegno costantemente ribadito anche dalla nostra gamma di motori che sempre di più si orientano verso alimentazioni alternative a bassissime emissioni”.