Fondo perduto, ad aprile si replica?

Oltre 230 mila domande nel primo giorno per il contributo a fondo perduto previsto dal DL Sostegni. Secondo anticipazioni Governo e Mef sarebbero propensi a una nuova tranche già il prossimo mese.

Per ora è un’indiscrezione, un’anticipazione raccolta da Italia OggiPer aprile il governo Draghi, dopo lo scostamento di bilancio approvato con il Def (documento di economia e finanza) sarebbe intenzionato a veicolare una nuova tranche di contributi a fondo perduto, nella stessa misura di quella prevista dal Dl Sostegni. 

Se sarà così, può significare che la delusione e le lamentele giunte da più parti che in alcuni casi hanno etichettato il contributo come una “elemosina” sono arrivate a destinazione, cioè a Palazzo Chigi. 

Intanto ieri si è aperta la finestra temporale entro la quale presentare la domanda per il contributo a fondo perduto già previsto dal Dl Sostegni. Ed è stato subito un successo, con 2.000 domande pervenute nei primi 10 minuticome ha tenuto a far sapere il viceministro all’economia Laura CastelliIn serata l’Agenzia delle Entrate ha comunicato che le istanze presentate sono state oltre 230 mila. Di questo passo in poco più di 10 giorni si arriverebbe alla conclusione, dal momento che la stima del totale degli aventi diritto equivale a poco più di 2,8 milioni di partite Iva. L’avvio dei primi pagamenti è previsto per l’8 aprile. 

Più tardi potrebbero arrivare le domande di coloro che si avvalgono di un professionista: molti studi infatti stanno ancora provvedendo all’aggiornamento dei software di contabilità, resosi necessario perché la domandala modulistica richiesti, ma anche gli stessi calcoli, sono diversi da quella dei precedenti ristori a fondo perduto.