Fipe, in Campania e Veneto i primi gruppi di giovani imprenditori

Formazione, digitalizzazione e sostenibilità al centro di un progetto che vuole coinvolgere i giovani imprenditori aderenti a Fipe-Confcommercio di tutte le regioni italiane, a cominciare da Campania e Veneto.

“La costituzione dei primi due gruppi regionali di giovani imprenditori Fipe, in Campania e Veneto, segna un passaggio importante per la nostra federazione che, in questo modo, certifica la grande attenzione nei confronti dei giovani ristoratori, una risorsa fondamentale per condurre il comparto fuori dalla crisi generata dalla pandemia”, ha detto Matteo Musacci, Presidente gruppo Giovani Fipe-Confcommercio.

“Quest’anno e mezzo così pieno di difficoltà ci ha confermato la necessità di fare rete per uscire da situazioni complicate – hanno aggiunto Giuseppe Russo e Alessandro Lago, rispettivamente alla guida dei Gruppi Giovani Imprenditori Fipe-Confcommercio in Campania e in Veneto. “Avere la possibilità di parlare direttamente ai giovani imprenditori di un territorio facilita in maniera significativa il lavoro di assistenza di cui molte imprese hanno bisogno per far fronte ai grandi cambiamenti che la pandemia ha imposto al settore. La creazione di gruppi regionali consentirà di migliorare i percorsi di formazione per puntare a una decisa transizione verso digitalizzazione e sostenibilità”.

“Si tratta di un primo passo importante – ha concluso Musacci – Speriamo di replicare quanto prima questo format per creare reti anche in tutte le altre regioni d’Italia. Siamo certi che i nostri giovani imprenditori sapranno fare sistema per cogliere al meglio le difficili sfide che il futuro ci mette davanti”.