attualità

22 Dicembre 2022

JägerMusic Lab, disponibile la docu-serie che ripercorre le tappe dell'edizione '22


JägerMusic Lab, disponibile la docu-serie che ripercorre le tappe dell'edizione '22

Sul canale YouTube di Jägermeister Italia è possibile trovare la docu-serie completa che racconta la quinta edizione dello JägerMusic Lab, l’accademia pensata e voluta per scoprire i nuovi talenti della musica elettronica che quest’anno si è tenuta a Milano presso lo spazio BASE e ha visto la partecipazione di 10 talentuosi artisti di cui uno solo si è aggiudicato il titolo di Music Meister italiano.

Giovanni Agosti, Greeko, Ladyhalo, Linbo, Munstac, Riccardo Rusconi, Splendore, Square, Ufo Orchestra e Wared si sono immersi in dieci giorni di studio intenso, produzione, laboratori, video editing all’interno della famosa ‘Capsula’ di BASE Milano, dove hanno avuto la possibilità di seguire le lezioni con l’obiettivo di realizzare il proprio brano inedito ed esibirsi in consolle durante i private party.

Le quattro puntate della docu-serie, prodotta da GRØENLANDIA, documentano l’indimenticabile esperienza dei dieci Music Meister facendo rivivere appieno l’esperienza dei giovani talenti durante il Lab: in ogni episodio vengono infatti mostrate le ore di studio e produzione musicale, la lavorazione al brano, la quotidianità in Casa Base, i retroscena e i confessionali, il tutto arricchito dall’intervento di speciali giudici che hanno preso parte alle lezioni dei ragazzi.

La band Fast Animals And Slow Kids, il duo eclettico La Rappresentante Di Lista, il dj e producer Boss Doms, oltre a partecipare alla selezione di settembre dei giovani talenti, hanno preso parte ad alcune giornate dell’Accademia pronti a dispensare utili consigli e dare i loro punto di vista ai dieci studenti. E poi ancora Federico Cirillo, head of A&R di Island Records, che ha portato la sua esperienza discografica in classe; il designer Sergio Pappalettera, il quale ha tenuto una lezione speciale sull’editing video grazie alla quale i concorrenti hanno potuto realizzare un video che accompagnasse il proprio brano; e il dj e produttore Luca Agnelli, che ha portato il suo contributo in ambito di musica techno. Ed infine special guest i Nu Genea, progetto artistico dei musicisti/dj Massimo Di Lena e Lucio Aquilina, hanno tenuto un dibattito aperto con i ragazzi del Lab condividendo le loro conoscenze ed esperienze musicali internazionali, dando pareri e opinioni personali sulle varie tracce dei giovani producer e dj.

Passo dopo passo, puntata dopo puntata, si sviluppa la narrazione e l’avventura degli aspiranti Music Meister che portano avanti il loro obiettivo e il focus finale: la realizzazione di un inedito partendo dal concept #BeOriginal consegnatogli dai The ReLOUD - i master teacher dello JägerMusic LAB e fondatori della MAT Academy, la scuola di produzione musicale on-demand N°1 in Italia: una vera e propria missione, un viaggio artistico che ha portato i ragazzi alla realizzazione di una traccia che rappresentasse l’importanza di abbandonare il loro lato conosciuto e imparare a seguire l’ORIGINALITÀ.

Per gli ospiti e i The Reloud l’arduo compito è stato quello di scegliere, nelle varie fasi del Lab, i brani più originali, ancora in lavorazione, dando la possibilità ai migliori studenti di suonare durante le serate aperte al pubblico organizzate a Base Milano durante le notti del 30 e 31 ottobre 2022.

A passare la prima fase ed esibirsi il 30 ottobre sono stati i Linbo (Best Sound), Giovanni Agosti (Best Arrangement) e Square (Best Mix), Munstac e Splendore, mentre il giorno successivo i finalissimi dell’ultima edizione dello JägerMusic Lab 2022 sono stati Square, Munstac e Splendore che hanno scaldato il pubblico di BASE Milano durante la notte di Halloween. Ma ad avere la meglio e portarsi a casa il titolo di Music Meister 2022 è stato MUNSTAC, il quale ha conquistato la commissione con le sue abilità tecniche e il brano “Aperitivo Techno” feat Vasari che ha fatto ballare dai primi beat tutti i giudici.

Il percorso di Munstac inizia ora con un contratto di booking, un contratto discografico, la possibilità di produrre successive releases per le etichette partner, tra le quali, per citarne alcune, Etruria Beat Records di Luca Agnelli, Island Records, Diynamic, Drumcode e molte altre per le quali gli artisti dei Lab passati hanno realizzato delle release dopo la loro partecipazione. Inoltre, come per le edizioni precedenti, il Music Meister avrà la possibilità di essere inserito nelle line up dei migliori festival italiani dove Jägermeister sarà presente.

Ancora una volta Jägermeister si conferma un’istituzione nel mondo della musica elettronica, in grado di intuire i bisogni del mercato e creare nuove tendenze, votati alla qualità della musica e del divertimento, per permettere al fermento musicale italiano di avere sempre una voce fresca, visionaria, chiara e distinta.

TAG: INIZIATIVE,JäGERMEISTER,DJ

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/07/2024

Meno del 10% delle imprese italiane della ristorazione utilizza un sistema di ordini e pagamenti integrato a supporto del proprio business. L'obiettivo è ridurre tempi di attesa e...

12/07/2024

Obiettivo whisk(e)y, o whisky. Comunque lo vogliate chiamare sarà lui il protagonista del Bar Convent Berlin 2024, la manifestazione in programma nella capitale tedesca dal 14 al 16 ottobre...

11/07/2024

I consumi di vino negli Stati Uniti stentano a ripartire: il saldo tendenziale dei primi cinque mesi del 2024 basato sugli ordini dei magazzini da parte di Horeca e grande distribuzione segna un -8%...

11/07/2024

Il Pulp & Purple di Omar Vesentini, proprietario dell’Hemingway Cocktail Bar di Como, è il miglior signature cocktail della quinta edizione della Como Lake Cocktail Week. Il bartender ha...

 


Una soluzione di filtrazione ad alte prestazioni in grado di soddisfare le esigenze principali nelle cucine professionali quando si parla di vapore e lavaggio. Si chiama BRITA...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top