Eataly adotta la Cuki Save Bag nei suoi ristoranti italiani

Eataly introduce in Italia la Cuki Save Bag, una bag pensata per portarsi a casa gli avanzi dal ristorante. Ad annunciarlo è lo stesso Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, insieme a Carlo Bertolino (Direttore Marketing e Comunicazione di Cuki), Marco Lucchini (Direttore generale di Banco Alimentare) e Maria Chiara Gadda (prima firmataria delle legge antispreco approvata lo scorso 2 agosto).

Si tratta – spiega Affari Italiani – di un’ulteriore importante collaborazione tra Cuki ed Eataly, che intende superare il muro dell’imbarazzo e diffondere l’abitudine, consolidata nel mondo anglosassone, di richiedere al ristoratore l’asporto a casa delle portate non completamente consumate.

Il Progetto Save Bag mira a combattere lo spreco alimentare che, nel settore della ristorazione, sia commerciale sia collettiva, si stima si aggiri intorno ai 2,6 miliardi di euro con 185 mila tonnellate (*Fonte Indagine “Surplus Food Management Against Food Waste. Il recupero delle eccedenze alimentari. Dalle parole ai fatti” realizzata da Politecnico di Milano e Fondazione Banco Alimentare Onlus).

Sul sito www.cukisavethefood.it/savebag è disponibile l’elenco aggiornato dei locali che hanno aderito al Progetto. I ristoratori possono inoltre iscriversi e ricevere gratuitamente il Save Bag Kit.