Covid, dilaga la depressione: la raccolta fondi Isidap per dare aiuto

(Foto Nicole Cavazzuti)

I lavoratori dei pubblici esercizi sono senza dubbio fra i più colpiti dalle misure restrittive messe in campo dal governo nell’ultimo anno nel tentativo (evidentemente vano) di contenere la diffusione del coronavirus. Misure che peraltro non hanno mai trovato un fondamento scientifico, ma che hanno avuto l’effetto di provocare la chiusura forzata di bar e ristoranti per almeno 200 giorni dal marzo 2020. Chiusure forzate che non sono state peraltro indennizzate in maniera sufficiente, tanto che – ha sottolineato la Fipe – oltre l’80% degli imprenditori del settore dei pubblici esercizi ha ricevuto soltanto circa il 10% del fatturato perso nel corso dell’ultimo anno.

Non stupisce affatto, quindi, che fra baristi e ristoratori – ma non solo – siano sempre più frequenti i casi di depressione, rabbia, insonnia e di problemi psicologici in generale. E – conseguenza ancora più tragica – sono aumentati i suicidi. In questa situazione, diventa fondamentale poter disporre di un supporto gratuito, 24 ore su 24.

Proprio questo l’obiettivo dell’iniziativa lanciata da Isidap, Istituto Specialistico Italiano sui Disturbi da Attacchi di Panico, che ha già istituito lo sportello telefonico di ascolto per ansia e panico Siamo Vicini che soccorre le persone in particolare difficoltà emotiva, attualmente attivo dalle 9 alle 20 al numero verde 800.913880. Uno sforzo notevole, che tuttavia non è ancora sufficiente, come sottolinea lo psicoterapeuta Massimo Doriani, direttore di Isidap: “Servirebbe un aiuto h24, ma per farlo occorrono 3mila euro al mese che non abbiamo. Per questo – aggiunge – abbiamo deciso di chiedere un sostegno. La nostra aspirazione è di essere sempre più vicini a tutti quelli che hanno bisogno di un aiuto per superare i propri malesseri: dall’attacco di panico all’apatia, dalla rabbia eccessiva al pensiero del suicidio”.

Ecco quindi che l’Istituto ha lanciato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Gofundme, attraverso la quale chiunque può dare il suo contributo, non importa se grande o piccolo, per raggiungere l’importante obiettivo. Perché la salute è un bene fondamentale per tutti. Ma la tutela della salute, a dispetto delle dichiarazioni e dei provvedimenti governativi, non si esaurisce nel contenimento dei contagi da Covid-19.

Clicca qui per aderire alla campagna di raccolta fondi di Isidap.