Birra, le donne preferiscono gusti intensi e decisi: la ricerca

Le donne hanno le idee chiare su quello che si aspettano da una birra: deve offrire una buona sensazione al palato, avere un gusto intenso e deciso, ma anche qualità di leggerezza e bevibilità e di originalità, magari con un pizzico di sale.

E’ quanto emerge da una ricerca Doxa commissionata da Birra Messina (gruppo Heineken), che ha coinvolto 800 donne bevitrici di birra tra i 18 e i 64 anni. La caratteristica più ricercata dal gentil sesso in un bicchiere è, come detto, “una buona sensazione al palato” (59%), ma a fare la differenza è anche la presenza di ingredienti particolari (95%). Primo fra tutti il sale, che incuriosisce il 93% del campione, perché contribuisce a rendere la birra “diversa dalle altre” (60%), più sfiziosa per un aperitivo (44%) o semplicemente “più adatta ai cibi preferiti” (21%).

Dalla ricerca si scopre poi che il 30% cerca “capacità dissetanti“, il 26% preferisce un “grado alcolico non elevato”, il 24% le “note fruttate”, il 16% la “persistenza della schiuma”, il 15% la “frizzantezza” e il 10% il “gusto amaro”.

Quanto agli abbinamenti ideali, si fa sempre più spazio la tendenza “birra e street food” (30%), quindi panini (67%), rosticceria (13%), hamburger (8%), fritti (5%) e arancini (2%). Con riferimento alle sempre più amate tendenze “glocal“, il 16% delle donne indica, pensando all’origine della birra, i “piatti tipici siciliani“, ma c’è anche chi (il 6%) sceglie l’abbinamento con cibi etnici, preferendo la cucina messicana e quella giapponese.