Bonus Fiere, dal 9 settembre via alle prenotazioni. Sarà clic day 

Previsto un contributo a fondo perduto fino a un massimo di 10 mila euro che copre il 50% delle spese sostenute dal 16 luglio fino a fine anno 

A partire dal prossimo 9 settembre le imprese con sede sul territorio nazionale potranno prenotare il “Bonus Fiere”, il nuovo incentivo che punta a sostenere la loro partecipazione alle manifestazioni fieristiche internazionali organizzate in Italia. 

La misura, è stata prevista nel decreto Aiuti Bis del governo Draghi è stata varata poco prima delle vacanze estive. E nel successivo decreto attuativo del Mise (approvato con il Decreto direttoriale 4 agosto 2022) è stato stabilito un contributo a fondo perduto, nella misura massima di 10.000 euro, pari al 50% delle spese sostenute dalle imprese che partecipano a fiere internazionali organizzate sul territorio italiano nel periodo che va dal 16 luglio (data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto Aiuti) sino al 31 dicembre 2022. 

Il “Buono fiere”, che può riguardare la partecipazione a una o più manifestazioni fieristiche, può essere richiesto una sola volta da ciascun soggetto beneficiario. 

 ATTENZIONE AL CLIC DAY 

Al fine di facilitare la presentazione delle richieste di rimborso, che dovranno avvenire seguendo la procedura messa a disposizione dal Ministero sul sito www.mise.gov.it, le imprese potranno effettuare, già a partire dalle ore 10 del 7 settembre, le verifiche sul possesso dei requisiti tecnici e delle autorizzazioni necessarie in vista dell’invio della domanda di prenotazione del buono dal 9 settembre 2022. 

Il “Buono Fiere” sarà riconosciuto in considerazione dell’ordine temporale di presentazione delle domande e tenuto conto delle risorse stanziate per la misura. 

Tutte le informazioni sono disponibili alla pagina https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/buono-fiere