bar

18 Settembre 2013

L'Avvocato. Expo 2015 punta sul lavoro flessibile

di Cinzia Calabrese


L'Avvocato. Expo 2015 punta sul lavoro flessibile

Maggiore flessibilità nei contratti di lavoro per l’Expo Milano 2015: la società e i sindacati territoriali hanno firmato il protocollo che disciplina le modalità di assunzione e impiego del personale durante i sei mesi dell’Esposizione universale, in programma dal primo maggio al 31 ottobre 2015, e nel periodo di preparazione immediatamente precedente. Ad essere coinvolti i giovani, ma anche quanti sono usciti dal ciclo produttivo (persone in mobilità e disoccupati). Focus del protocollo è l’individuazione di un accordo sulle forme di flessibilità applicabili in riferimento all’apprendistato, al contratto a tempo determinato e allo stage. Nell’apprendistato sono introdotte nuove figure professionali (Operatore Grandi Eventi, Specialità Grandi Eventi e Tecnico Sistemi di gestione Grandi Eventi) con specifici piani formativi anche e soprattutto on the job. Sono definiti interventi sul contratto a tempo determinato con ampliamento dei limiti quantitativi di utilizzo a fronte della predeterminazione della causale all’interno dell’accordo stesso e specifiche durate contrattuali (minimo 6, massimo 12 mesi).

Il premier Enrico Letta lo ha definito un modello imitabile a livello nazionale. Anche se i dipendenti coinvolti sono per il momento pochi, circa 800 in tutto, l’intesa appena siglata ha un significato importante, poiché contiene alcune innovazioni che il governo, con la regia del ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, potrebbe proporre anche al di fuori dei settori e delle attività strettamente legate all’evento milanese. Il tutto in nome di una maggiore flessibilità dei contratti che, a detta dell’esecutivo, dovrebbe stimolare le assunzioni. Ecco le principali novità contenute nel testo dell’accordo di Expo 2015:

ASSUNZIONI TEMPORANEE

La novità più importante dell’intesa riguarda soprattutto i contratti di lavoro a tempo determinato o su somministrazione. L’accordo di Expo 2015 prevede inizialmente l’impiego di circa 300 dipendenti a termine. È un numero già di per sé elevato in rapporto all’organico dell’impresa ma che, nel 2015, potrà raggiungere quote ancor più significative, fino all’80% dell’intero personale. Si tratta di un’eccezione importante alle attuali regole sui contratti a tempo determinato che, normalmente, devono riguardare soltanto una percentuale limitata dei dipendenti totali un’impresa. L’accordo appena siglato non toglie invece i vincoli sulla durata delle assunzioni a termine (fissate per l’Expo a 6 o 12 mesi).

APPRENDISTATO

È previsto un utilizzo intenso dell’apprendistato, che riguarderà inizialmente l’assunzione di 340 giovani con meno di 29 anni. Per le attività di formazione degli apprendisti, è prevista la nascita di 3 nuove figure professionali: operatore, specialista e tecnico di Grandi Eventi.

STAGE

È in programma l’assunzione di personale per lo svolgimento di stage o tirocini con durata fino a 7 mesi, retribuiti con un assegno di 516 euro ogni 30 giorni (più un buono pasto di 5,29 euro). Ogni tirocinio sarà inoltre accompagnato da un programma di formazione professionale. Gli stagisti assunti saranno inizialmente 199 ma, dal 1° aprile 2015, cioè dall’inizio dell’Expo in poi, la loro quota potrà salire notevolmente fino a raggiungere il 60% dell’organico.

Gli apprendisti e i lavoratori a termine potrebbero così sperare di lavorare anche fino a 12 mesi, augurandosi di tornare a lavorare a termine in altri «grandi eventi» milanesi come il salone del mobile o la settimana della moda.

L’obiettivo dell’accordo è fornire le basi per un più ampio sistema di partecipazione all’Evento individuando le condizioni di realizzazione dei corrispondenti programmi promossi dalla Società: “Forma Giovani” per l’orientamento professionale tramite Stage, “Esperienza Giovani” per l’inserimento di giovani lavoratori di età inferiore ai 29 anni e “Expo Lavora” rivolto ai lavoratori che si trovano momentaneamente in stato di mobilità o disoccupazione. Coerentemente, anche per quanto riguarda l’indotto, ogni capitolato di appalto, affidamento o fornitura di servizi stipulato da Expo 2015 dovrà prevedere specifiche clausole che assicurino il rigoroso rispetto degli obblighi retributivi, contributivi e di sicurezza da parte delle aziende contraenti. L’Accordo dedica una parte specifica alla disciplina dell’applicazione delle norme in materia di legalità, tutela e sicurezza del lavoro prevedendo uno specifico Comitato di monitoraggio e la presenza coordinata all’interno del Sito Espositivo stesso.

TAG: LAVORO,CAFFè DIEMME,EXPO 2015,AVVOCATO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

27/01/2023

Il 10 febbraio i Rolling Stones pubblicheranno “GRRR Live!”, album che riproporrà le hit della loro leggendaria carriera in versione dal vivo. Nell’attesa, la rubrica Drink Week vi propone...

27/01/2023

Seconda Sabatini Gin Night con Panino Giusto per l’inaugurazione del nuovo locale in zona Bocconi a Milano. Mattia Lotti, brand ambassador di Sabatini, ha proposto per l’occasione una speciale...

27/01/2023

Grazie alle sue caratteristiche peculiari, il Morellino di Scansano è l’abbinamento perfetto per molti piatti della tradizione culinaria italiana e non solo. Perfetto per accompagnare ricette...

27/01/2023

Urbani Tartufi e Slow Food Editore presentano “Le stagioni del Tartufo”, il libro che ripercorre i 170 anni di storia della grande azienda umbra che ha conquistato il mondo con il prestigioso...

 

Iscriviti alla newsletter!

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

BRAND POST

Ormai da diversi anni il fenomeno dello street food domina le tendenze del settore gastronomico italiano. Tra sperimentazione culinaria e riscoperta delle tradizioni locali, il suo successo ha...


I LUNEDÌ DI MIXER

Nuovo appuntamento con I Lunedì di Mixer.  Questa volta siamo a Medolla (Modena), e siamo ospiti di Menù, impresa leader nella produzione di specialità alimentari destinate alla...


Ultimo appuntamento della stagione con il business coach Pippo Sorrentino. Lo scorso lunedì, 11 luglio, ci ha parlato della composizione di un Team. In questa seconda puntata (lunedì 18 luglio)...


Dopo gli utilissimi consigli nel corso delle scorse puntate, che hanno riscosso grande successo, ritroviamo Pippo Sorrentino, Life & Business Coach, Facilitatore Certificato Lego Serious...


Nuovo appuntamento oggi, 6 giugno, con I Lunedì di Mixer. Questa volta siamo a Pavia, ospiti del BAR PASTICCERIA Gustò, dove Gianluca Malioto, titolare del locale, ci racconta com’è...


Con l'arrivo della bella stagione, complice la rinnovata libertà del post pandemia, i consumatori sono a caccia di proposte avvincenti che soddisfino il palato e regalino anche emozioni. Come fare?...


I VIDEO CORSI

Cofee Experts 2022
Cofee Experts 2021

VIDEOINTERVISTE SIGEP 2023

Le videointerviste di Mixer a Sigep 2023

Stop al caos amministrativo per i locali storici, ora tutelati da una norma Uni che prevede parametri uguali in tutte le regioni d’Italia. “È il primo passo verso un’azione di...

A cura di Giulia Di Camillo


“Senza una vigilanza attiva da parte dell’Autorità di regolazione per Energia, Ambiente e Reti sui fornitori, le misure adottate per mitigare gli effetti del caro bollette rischiano di essere...


L’obbligo di accettare i pagamenti digitali con carta e bancomat, senza incorrere in sanzioni, resta fissato a 60 euro. E' l'ultimo capitolo di una vicenda, quella del tetto per l'utilizzo del...


Stop alla sovrapposizione di norme, albi, elenchi di vario genere e al caos amministrativo. D’ora in avanti i Pubblici esercizi, che vorranno identificarsi come locali storici, potranno avvalersi...


Nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne, svoltasi lo scorso 25 novembre, imprenditori e imprenditrici di Fipe-Confcommercio, hanno deciso di indossare la maglietta di Vera,...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2023 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it

Top