bevande

11 Giugno 2022

Andrea Berton: Occorre puntare sull'aperitivo italiano. Intervista

di Nicole Cavazzuti


Andrea Berton: Occorre puntare sull'aperitivo italiano. Intervista

Per aziende e imprenditori puntare sull'aperitivo italiano (ovvero, su una proposta di bevande abbinate ad assaggi di food che non sostituiscano pranzo o cena, costituita per almeno il 50 % da nostri prodotti) è un'opportunità per allargare il fatturato. Sia in Italia che all'estero. 

APERITIVO ITALIANO, ANCHE AL RISTORANTE
GUARDA LA VIDEO INTERVISTA AD ANDREA BERTON E VIVIANA VARESE, CLICCA QUI

[caption id="attachment_209013" align="alignnone" width="696"]APERITIVO ITALIANO ph. Nicole Cavazzuti, Ceresio 7 Milano[/caption]

"L'aperitivo italiano nasce al Nord ma, ormai, è un'abitudine diffusa in tutto il Paese, un costume che ci caratterizza e che piace ache ai turisti. Non basta: rappresenta un'occasione per incrementare la presenza dei prodotti Made in Italy nei bar, ristoranti e negozi di tutto il mondo e per aiutare ad aumentare il business di locali, negozi, aziende. Ecco perché ho aderito alla creazione del World Aperitivo Day e del Manifesto dell’Aperitivo progettato da Federico Gordini -guarda la video intervista, clicca qui-". Chi parla è lo chef Andrea Berton, titolar del Ristorante Berton Milano.

[caption id="attachment_209015" align="aligncenter" width="696"]APERITIVO ITALIANO ph. Nicole Cavazzuti, Chinese Box Milano[/caption]

Che, insieme a Daniel Canzian e Viviana Varese, è Chef Ambassador del Manifesto dell’Aperitivo (ne abbiamo parlato qua, clicca), una sorta di statuto nato con l’obiettivo di individuare e codificare i valori fondanti di questo cerimoniale quotidiano dell’italianità. "Per esperienza, posso assicurare che all'estero un attestato di Made in Italy già da sola richiama i clienti", osserva Christopher Grassini, tra le altre cose certificatore di Qualità Italiana per la Federazione Baristi Italiani.

 

[caption id="attachment_192429" align="aligncenter" width="696"]pairing ph. Nicole Cavazzuti, da Ca.Ri.Co. Milano[/caption]

Tanto che c'è chi se ne approfitta e vende per italiano quello che non lo è: dalla mozzarella 
"Il Manifesto dell’Aperitivo mi pare utile. Non è un puro esercizio di marketing. Articolato in dieci paragrafi, stabilisce una strategia per sostenere i prodotti di denominazione e di filiera. Lo scopo è garantire la sicurezza del consumatore e la tutela dell’originalità del Made in Italy nel mondo", aggiunge la chef Viviana Varese del Ristorante Viva.

TAG: CAFFè DIEMME,DALLA PARTE DELLO CHEF,ANDREA BERTON,FEDERICO GORDINI,VIDEO MIXERPLANET,VIVIANA VARESE,MANIFESTO DELL'APERITIVO,APERITIVO ITALIANO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

19/04/2024

Si chiama Ditirambo la prima grappa armonizzata al mondo, nata dalla rinnovata collaborazione tra Distillerie Berta e il Maestro Peppe Vessicchio, iniziata nel 2022. Presentata in esclusiva...

19/04/2024

Inizierà il prossimo 6 maggio il primo corso in Cocktail Bar & Bartender Communication organizzato da AIBES (Associazione Italiana Bartender e Sostenitori) in collaborazione con la giornalista e...

19/04/2024

Una partnership tutta toscana quella instaurata tra Sabatini Gin, Martina Bonci e Gucci Giardino 25. Risultato? La drinklist "Sharing Moments", dedicata ai momenti di condivisione che...

19/04/2024

Con una crescita del 20% e un fatturato che ha raggiunto i 10 milioni di euro, Italicus, prodotto da Italspirits, punta a un ulteriore consolidamento nel 2024. Distribuito in oltre 40 Paesi del...

 

Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top