webinar

10 Maggio 2024

Rational: nella ristorazione collettiva servono controllo dei costi, sostenibilità ed efficienza


Rational: nella ristorazione collettiva servono controllo dei costi, sostenibilità ed efficienza


Ristorazione collettiva, dal buio pandemico all'inflazione, dalla carenza di competenze alla sostenibilità, passando per l'aumento dei prezzi degli alimenti e le prospettive future: questi i topic dell'ultimo TrendTalk di Rational, webinar moderato per l'occasione da Michael Jones di Progressive Content.

La sfida più grande da affrontare al momento, per Lloyd Mann, Vicepresidente Culinary di Sodexo, è la difficoltà di reperire personale specializzato: "Le aziende devono essere in grado di ispirare i giovani già a 15/16 anni affinché decidano poi di intraprendere una carriera nel settore della ristorazione collettiva" ha detto Mann, secondo il quale sarebbe opportuno incentivare le opportunità di sviluppo formando i dipendenti con le competenze necessarie affinché occupino quel ruolo a lungo termine e crescendo quindi con l'azienda.

Insieme alla carenza di competenze però, ad attanagliare i ristoratori è pure la crescita vertiginosa dei prezzi degli alimenti. A tal proposito, Carl Jacobs, ceo e co-fondatore di Apicbase, è perentorio: "il modo giusto per affrontare il problema non è trasferire sul cliente il peso dell'aumento dei prezzi".

L'esperto raccomanda che il primo passo sia il controllo di tutti i costi – dalla manodopera all'energia e alle materie prime – attraverso la digitalizzazione. Grazie alla trasparenza e alle azioni che ne possono derivare, è possibile infatti risparmiare milioni di euro. Il secondo passo consiste nell'abbassare leggermente i prezzi, in modo da rimanere concorrenziali e appetibili per il cliente.

Jacobs individua anche altre due sfide per i ristoratori, la sostenibilità e l'efficienza. In merito alla prima, sostiene che ormai sia necessario per le mense aziendali offrire cibo rispettoso dell'ambiente e nel contempo cucinare nel modo più sano ed ecologico possibile, perché i giovani che entrano oggi nel mercato del lavoro sono cresciuti con la consapevolezza delle questioni ambientali; sull'efficienza invece raccomanda l'apertura alle nuove tecnologie e all'intelligenza artificiale: "ne guadagnerete moltissimo in efficienza, anche se all'inizio ci vorranno tempo e fatica" afferma.

Ma come è possibile operare nel modo più sostenibile possibile? Cerca di dare una risposta Oliver Fischer, Director Group Culinary di Gategroup, società che fornisce servizi – tra cui anche quelli di ristorazione – al settore dei viaggi, e che gestisce i pasti per oltre 700 milioni di passeggeri all'anno in più di 60 Paesi. "Le partnership sono la chiave per essere sostenibili: il futuro si forma discutendo, pensando al domani e scambiando idee" afferma Fischer che, a titolo di esempio, cita soluzioni tecniche come il sistema di gestione della cucina digitale ConnectedCooking di Rational.

"Abbiamo bisogno dei dati e delle analisi che questi strumenti ci forniscono per garantire la sicurezza alimentare, la standardizzazione e la sostenibilità dei processi - prosegue. In un ambiente globale, ci affidiamo anche all'analisi delle tendenze per fornire ai clienti internazionali il cibo che si aspettano. Acquistando e preparando solo ciò che viene effettivamente consumato si può risparmiare il 15-20% degli sprechi alimentari".

Per la ristorazione collettiva, infine, un nodo da sciogliere è anche quello legato alle alternative per i vegetariani, i vegani, i flexitariani o alcuni gruppi religiosi: in buona sostanza, rispetto al passato, c'è un forte aumento della richiesta di flessibilità che potrebbe essere interpretata come un problema ma che in realtà, come fanno notare Martin Wolf, Segment Director Catering, e Stephan Leuschner, fondatore dei TrendTalk, è anche un'opportunità: "La versione vegetariana di una pietanza originariamente a base di carne, può essere prodotta in modo sicuramente più economico perché il costo dei prodotti è inferiore, e questo porta a margini più elevati per il ristoratore" affermano.

Per iscriversi al prossimo TrendTalk di Rational si può cliccare qui

TAG: RISTORAZIONE COLLETTIVA,TRENDTALK,RATIONAL

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

14/06/2024

L'appuntamento è per venerdì 14 giugno alle ore 18:30 presso il Convivium Bar di Monaci delle Terre Nere alle pendici dell'Etna. In collaborazione con Campari Academy, Salvatore Calabrese metterà...

14/06/2024

Destinazione: World of Coffee Copenaghen, Bella Center, dal 27 al 29 giugno 2024. E occhi puntati sulla delegazione italiana che gareggerà nei campionati mondiali SCA, gli ultimi che mancano da...

A cura di Anna Muzio

14/06/2024

Con l'arrivo del mese di giugno riparte Mare Mio by Gin Mare, l'iniziativa condivisa con Marevivo – Fondazione Ambientalista ETS che mira a proteggere e preservare la bellezza e la vita del Mar...

14/06/2024

Chi l’ha detto che in Italia i giovani non lavorano? Anche se i numeri lo dicono con certezza – 2,1 i milioni di Neet (i 15-34enni che non studiano né hanno un impiego) nel nostro Paese e solo...

 


Una soluzione di filtrazione ad alte prestazioni in grado di soddisfare le esigenze principali nelle cucine professionali quando si parla di vapore e lavaggio. Si chiama BRITA...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top