attualità

27 Febbraio 2023

Crowdfunding, strada possibile? Forno Brisa vola verso i 4 milioni

di Anna Muzio


Crowdfunding, strada possibile? Forno Brisa vola verso i 4 milioni

Dopo aver lanciato lo scorso dicembre la sua seconda campagna di equity crowdfunding, Forno Brisa, dinamica realtà bolognese con un laboratorio, quattro panifici e una roastery in città, ha già raggiunto oltre 3,5 milioni di euro.

Un caso da studiare
Il caso di Forno Brisa & Friends mostra la strada verso una nuova forma di imprenditorialità orizzontale. “Quando si è piccoli è dura, le aziende italiane soffrono per la mancanza di innovazione e ossigeno” ha detto il General Manager Pasquale Polito alla presentazione del progetto nel laboratorio di panificazione di Davide Longoni a Milano. “La nostra è un’idea di imprenditoria orizzontale, condivisa, in cui tutti i punti sono centro, vogliamo disegnare un gruppo che lavora in rete e in autonomia seguendo un modello di sviluppo vegetale, ed è un modello che può essere emulato da tutte le imprese”.

La terza via 
Una grande idea può venire a tutti, ma dove trovare i finanziamenti? La strada della banca, spesso impervia, non è l’unica. Ce n’è un’altra che si chiama equity crowdfunding, ovvero una forma di crowdfunding operata attraverso piattaforme online in cui, a fronte di un investimento anche di modesta entità, l'azienda oggetto della campagna di raccolta di capitali riconosce all'investitore un titolo di partecipazione della società stessa. È quello che ha fatto Forno Brisa con la seconda campagna della sua storia (nella prima, nel 2019, raccolse 1,2 milioni da 357 investitori) che chiuderà il 15 marzo e ha già superato i 3,5 milioni di euro raccolti (l’obiettivo iniziale era di un milione): il nuovo traguardo è arrivare a quota 4 milioni. Tra i soci che hanno già aderito ci sono quasi mille persone tra fornitori, clienti, amici, colleghi panificatori da tutta Italia, ma anche alcuni nomi del settore high-tech.

Gli obiettivi: un mulino per tutti
Grazie a questo progetto, sta prendendo forma la prima public company in Italia nel settore della panificazione. Il finanziamento infatti sarà utilizzato per realizzare progetti e velocizzare il percorso di crescita non solo di Forno Brisa dunque ma anche di sette bakery “amiche”, un gruppo di professionisti con cui condivide qualcosa di più di una visione, un gruppo di concorrenti del quale fanno parte Davide Longoni a Milano, Matteo Piffer di Panificio Moderno di Rovereto, Francesca Casci Ceccacci di Pandefra a Senigallia, Roberto Notarnicola di Mamm di Udine e Luigi Morsella del Mercato del Pane di Pescara. 

Il primo obiettivo della campagna di equity crowdfunding sarà la realizzazione di un Mulino Collettivo in Abruzzo dove sarà macinato il grano coltivato nei terreni di proprietà, elemento che consentirà di completare la filiera. Continuerà, inoltre, la digitalizzazione delle bakery. Come dice Polito “non abbiamo mai messo limiti, abbiamo sempre pensato che le cose che volevamo fare le potevamo realizzare e però abbiamo lavorato per poter rendere i sogni possibili”.

Il tour
Per raccontare obiettivi e visione del crowdfunding, Brisa ha intrapreso un tour in varie città italiane. I prossimi appuntamenti sono:

Pollenzo - presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Slow Food (lunedì 27 febbraio).

Udine - da Mamm Ciclofocacceria (data da definire).

Forno Brisa, insegna commerciale di Breaders srl, è società certificata B Corp e Great Place to Work. Con il nuovo finanziamento assumerà 15 nuove figure, che si occuperanno di panificazione, accoglienza nei negozi, torrefazione del caffè, digital marketing e agricoltura, seguiranno un percorso di formazione interno ed entreranno a far parte della squadra. ll team a oggi è composto da 45 ragazze e ragazzi con un’età media sotto i 30 anni.

TAG: CROWDFUNDING,FORNO BRISA,PASQUALE POLITO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/07/2024

Surgital sempre più a trazione green: nel piano industriale 2023-2025 sono stati destinati 20 milioni di euro all’ammodernamento degli impianti e delle strutture presso lo stabilimento di...

17/07/2024

L'appuntamento è per giovedì 18 luglio, dalle ore 18:00, presso Ditta Artigianale a Firenze. In agenda c'è lo Shh Party, evento organizzato insieme all’Associazione Duepunti che prevede che...

17/07/2024

Dopo Milano e Roma adesso tocca a Porto Cervo. El Porteño aggiunge un nuovo tassello alla suaofferta di alta ristorazione in stile argentino già presente nelle due città (quattro e...

16/07/2024

Un formato nuovo di zecca, capace di soddisfare tutte l più recenti necessità in termini di sostenibilità. Ma non solo, perché la J.Gasco Indian Tonic in lattina da 150 ml, ultima arrivata nella...

 


Una soluzione di filtrazione ad alte prestazioni in grado di soddisfare le esigenze principali nelle cucine professionali quando si parla di vapore e lavaggio. Si chiama BRITA...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top