attualità

19 Dicembre 2022

Pos obbligatorio, verso l'addio alla soglia dei 60 euro


Pos obbligatorio, verso l'addio alla soglia dei 60 euro

E' sempre più probabile un dietrofront sulla decisione, espressa solo pochi giorni fa nella bozza della Legge di bilancio 2023, di togliere la soglia di 60 euro sotto la quale i commercianti possono rifiutare i pagamenti elettronici.

Secondo fonti parlamentari, in vista dell'approvazione della manovra che dovrà avvenire entro fine anno, al momento le ipotesi sul tavolo sarebbero due: l'eliminazione totale della norma o l'abbassamento del tetto a 30 euro.

La retromarcia del governo lascerebbe quindi la situazione immutata rispetto ad ora: il Pos resta quindi obbligatorio per tutti gli esercenti - salvo alcune eccezioni limitate - e gli stessi sono obbligati ad accettare pagamenti di qualsiasi importo se effettuati con strumenti elettronici. In caso di rifiuto, è prevista una sanzione pari a 30 euro più il 4% dell'importo della transazione. 

Il cambio di rotta è arrivato dopo la bocciatura dell'Ue, che ha sottolineato come il tetto dei 60 euro non sia in linea con le raccomandazioni specifiche contenute nel Pnrr sulla lotta all'evasione fiscale. Analoghe critiche erano arrivate anche dalla Banca d’Italia e dalla Corte dei Conti. 

Come si ricorderà, la prima versione della Legge di bilancio aveva fissato il limite a 30 euro, mentre la seconda aveva visto un innalzamento a 60 euro. Allo studio del governo, ha però detto Giorgia Meloni, ci sarebbe una nuova misura per dare comunque un segnale ai commercianti: "Se non ci sono i margini ci inventeremo un altro modo per non fare pagare agli esercenti le commissioni bancarie sui piccoli pagamenti", ha assicurato la premier.





TAG: POS,PAGAMENTI DIGITALI,CASHLESS,LEGGE DI BILANCIO 2023

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

16/04/2024

Oroboro: si chiama così il nuovo progetto di comunicazione varato da Compagnia dei Caraibi che al suo interno annovera il blog di approfondimento Around The Blog, il booklet Tales From The Box e il...

16/04/2024

C'è la commistione tra mixology e arte alla base dell'installazione “Unlocking No. 3 Flavours”, in mostra dal 15 al 28 aprile, in occasione del FuoriSalone, all’Università Statale di...

16/04/2024

E' tempo di rinascita per la grappa. Distillato italiano per eccellenza che, dopo l'approvazione in sede europea di un testo che per la prima volta aveva inserito tutte le produzioni del mondo...

16/04/2024

Si chiama “TerritOri” il nuovo ristorante di Casa Vissani che aprirà ufficialmente le porte il prossimo 18 aprile nella Sala Rock della stessa struttura situata a Baschi (Terni). Proiettato...

 

Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top