Nespresso e Chiara Ferragni insieme a Milano per un Temporary Caffè

Apre nel centro di Milano, in piazza del Carmine 1, il Nespresso X Chiara Ferragni Temporary Caffè: sarà aperto fino al prossimo 18 luglio, dalle 10.30 alle 24.00, dalla colazione al brunch, dal pranzo all’aperitivo, dalla cena al dopocena.

Protagonista sarà in particolare il caffè con una speciale ricetta firmata dalla stessa Chiara Ferragni, il cui tocco caratterizza ovviamente stile del locale, fra colori pop che fanno tanto “casa della Barbie”, se non fosse per l’occhio, marchio della nota influencer, che affianca il monogramma di Nespresso.

Il Temporary Caffè intende rimarcare la collaborazione fra i due brand, che ha portato alla nascita della Limited Edition Nespresso X Chiara Ferragni. Una collaborazione nata – tengono a sottolineare in Nespresso – nel segno della sostenibilità e dell’empowerment femminile. “La sostenibilità è un valore fondante di Nespresso”, spiega Stefano Goglio, Direttore Generale di Nespresso Italiana. “Da sempre siamo attivi in questo campo e abbiamo l’ambizione di diventare carbon neutral entro la fine del 2022”.

Inoltre, aggiunge, “da gennaio a oggi quasi l’80% delle nuove assunzioni sono state di donne e il 67% dei dipendenti in Italia sono donne. Il valore aggiunto che siamo convinti Chiara porterà è legato anche ai valori positivi che condivide con Nespresso e che ci auguriamo possa trasmettere anche alle nuove generazioni”.

Anche Chiara Ferragni, peraltro senza troppa originalità, sottolinea come la sostenibilità sia “molto importante e bisogna parlarne il più possibile, servono anche piccoli gesti come utilizzare meno la plastica. Per me è importante farmi portatrice di questi messaggi positivi e farli conoscere alle persone”. Poi, rivolgendosi alle donne, continua: “Spero di poter essere un esempio concreto di come una donna può guidare delle aziende, io ne guido due. Il mio messaggio è che tutto dipende dalla fiducia in se stessi, siamo in momento storico in cui le cose stanno cambiando e noi possiamo essere parte di questa onda di cambiamento”.