spirits

02 Luglio 2024

Bottega, i nuovi gin si chiamano Bacûr e Green


Bottega, i nuovi gin si chiamano Bacûr e Green


Gin Bacûr e Green Gin sono le due ultime novità di Bottega che, da cinque anni a questa parte, ha allargato la propria gamma di distillati entrando nel mercato del gin. L’azienda trevigiana ha scommesso sulle potenzialità di questo prodotto che, grazie al Gin Tonic e al bere miscelato in genere, è diventato un asse portante dei consumi dei principali locali di tendenza.

Bottega vanta una tradizione di tre generazioni nel campo della distillazione della grappa. L’introduzione di alcune innovazioni tecnologiche, quali la distillazione sottovuoto, la riduzione del grado alcolico e l’impiego di un terzo passaggio in colonna demetilante, hanno regalato sempre nel segno della tradizione una nuova vitalità alla nostra acquavite di bandiera. La stessa filosofia produttiva è stata estesa anche al gin e si è concretizzata nella creazione di un distillato morbido e di grande aromaticità.

Gin Bacûr Bottega è un Distilled Dry Gin, che sviluppa una gradazione alcolica di 40% vol. È caratterizzato dall’utilizzo di botanicals di origine certificata: bacche di ginepro (Toscana), salvia (Veneto) e scorze di limone (Sicilia). La sua qualità e la sua complessità dipendono non solo dal numero di piante, ma anche dalle condizioni di estrazione delle componenti aromatiche di ognuna di esse. L’originale bottiglia ramata (Il termine bacûr, di derivazione preellenica, veniva anticamente utilizzato proprio per indicare il rame) viene realizzata con un esclusivo processo di metallizzazione, grazie al quale il color rame diventa parte integrante della superficie esterna del vetro.

È indicato per preparare cocktail di varia tipologia, tra cui l’intramontabile Gin Tonic. 


GIN TONIC, LA RICETTA

Ingredienti:

40 ml Gin Bacûr
80 ml acqua tonica
mezza fetta di limone
bacche di ginepro (o salvia o menta)
cubetti di ghiaccio. 

Preparazione:

Raffreddare il bicchiere. Versare Gin Bacûr. Aggiungere ghiaccio, una fetta di limone, bacche di ginepro, una foglia di salvia o di menta, acqua tonica. Mescolare bene prima di servire.

È disponibile in bottiglia da 70 cl, da litro, in mignon da 5 cl e in versione spray da 10 cl.

Ad affiancare Gin Bacûr è Green Gin The Wild, caratterizzato da prevalenti note erbacee. Si tratta di un Distilled Dry Gin che sviluppa una gradazione alcolica di 40% vol. Il bouquet complesso è il risultato delle numerose botaniche utilizzate, tra cui, oltre al ginepro, limone e mandarino, conta su semi di canapa sativa, finocchietto selvatico e basilico. Viene prodotto utilizzando acqua delle Alpi. Le botaniche vengono lasciate macerare separatamente e a lungo in una soluzione idroalcolica; si procede poi a una doppia distillazione che, depurando il liquido da eventuali sentori indesiderati, permette di ottenere un distillato elegante dal bouquet complesso. 

È un gin dal carattere inconfondibile, la cui unicità è data dalla selezione di piante spontanee unitamente alla freschezza e all’aromaticità del limone e del mandarino. Al palato è secco e armonico, con note vegetali di erbe spontanee. 

Artefice di questo nuovo distillato è Fabrizio Dorigo, responsabile ricerca e sviluppo dell’azienda Bottega, la cui formazione accademica in discipline scientifiche si completa con la laurea in Enologia e Viticultura. Si distingue per uno spiccato talento e per una raffinata sensibilità nella creazione di nuovi distillati e liquori. Seleziona con passione gli ingredienti di partenza di ogni prodotto, valutando poi il procedimento più appropriato per estrarne in modo naturale la carica aromatica. La massima qualità possibile è il suo obiettivo costante che accomuna nel segno dell’eccellenza i gin, i vermouth, gli amari e i liquori Bottega. 

L’estetica di Green Gin The Wild è caratterizzata dall’intrigante bottiglia di vetro verde trasparente e dall’etichetta chiara che mette in evidenza le botaniche prevalenti.   

Per il bere miscelato, oltre ovviamente al Gin Tonic, si suggerisce “Wild Negroni”, una rivisitazione del noto cocktail, appositamente creata per il nuovo distillato.


WILD NEGRONI, LA RICETTA

Ingredienti: 

40 ml Gin Green The Wild
30 ml Amaro alle Erbe Alpine Bottega
20 ml Vermouth Rosso Bottega
cubetti di ghiaccio

Preparazione: 

Versare il gin, l’amaro e il vermouth in un Tumbler basso, precedentemente raffreddato, aggiungere i cubetti di ghiaccio e mescolare. Prima di servire, guarnire con un rametto di timo.

TAG: RICETTE COCKTAIL,GIN

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/07/2024

A dieci anni dalla nascita e con diversi riconoscimenti nazionali e internazionali all'attivo, 50 Kalò raddoppia e apre una nuova pizzeria in Piazza della Repubblica, a Napoli. Concepita da Ciro...

12/07/2024

Meno del 10% delle imprese italiane della ristorazione utilizza un sistema di ordini e pagamenti integrato a supporto del proprio business. L'obiettivo è ridurre tempi di attesa e...

12/07/2024

A settant'anni dalla scomparsa avvenuta il 13 luglio 1954 il drinksetter di Anthology by Mavolo Riccardo Campagna omaggia Frida Kahlo con il cocktail Colibrì.

12/07/2024

Si chiude sostanzialmente in pareggio, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, il primo semestre del 2024 per il Pinot Grigio del Nordest, con un volume pari a circa 900mila ettolitri e...

 


Una soluzione di filtrazione ad alte prestazioni in grado di soddisfare le esigenze principali nelle cucine professionali quando si parla di vapore e lavaggio. Si chiama BRITA...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top