cocktail

04 Novembre 2022

Flores Cócteles ospita Ivan Orsini per Flores Twist on Classic Night


Flores Cócteles ospita Ivan Orsini per Flores Twist on Classic Night

Nel 1930 Harry Craddock pubblicava il ricettario Savoy Cocktail Book e contribuiva così a consacrare il Savoy Hotel e Londra come templi del bere miscelato classico del mondo. Da allora, l’American Bar del Savoy è la Mecca della mixology, un indirizzo che richiama professionisti e appassionati da ogni dove.

Ora il Savoy arriva a Milano, al Flores Cócteles - cocktail bar del ristorante El Porteño Prohibido - che in collaborazione con Campari Academy ospiterà proprio il bartender dell’American Bar Ivan Orsini, 37 anni, nella prossima Flores Twist on Classic Night in programma martedì 8 novembre.

La scelta della data non è per nulla casuale: alle 9 del mattino (ora italiana) di giovedì 9 novembre tornerà online su Netflix la serie super premiata The Crown, incentrata sulle vicende della corona inglese, con la quinta attesissima stagione. L’American Bar del Savoy Hotel non è infatti solo emblema della storia della miscelazione classica londinese, ma è pure un indirizzo conosciuto a tutti gli appassionati di The Crown. Del resto, la principessa Diana ne era cliente affezionata, come testimoniano i numerosi scatti che l’hanno immortalata davanti all'ingresso dell'hotel.

In linea con l'ormai consolidato format delle Flores Twist on Classic Night, come sempre per l'occasione saranno proposte tre rivisitazioni di classici firmate dalla guest. Ma -questa volta- ci sarà pure una quarta reinterpretazione a completare il menù, tutto nel segno della classicità e di Campari.

Nella carta speciale, non poteva mancare un twist dell'Hanky Panky. Un cocktail degli Anni ‘20 del ‘900 creato proprio al Savoy Hotel dalla prima e unica donna ad oggi ad aver ricoperto la carica di head bartender dell’American Bar: Ada Coleman. Ecco, poi, un twist dell’Old Pal (che, a sua volta, è una variante del Boulevardier con rye whiskey, Campari e vermouth dry), un curioso riff dello Spritz (Open Your Mind) e una variante del Jungle Bird (Follow The Sun). “Il Jungle Bird è un drink esotico della fine degli Anni ’70.

E ha due particolarità: “Uno, è un cocktail tiki con il bitter Campari. Due, il Jungle Bird è stato creato -intorno al 1978- al bar Aviary dell'Hilton Kuala Lampur in Malesia. E sono decisamente pochi i drink asiatici diffusi a livello mondiale”, spiega Orsini.

TAG: AREAS ITALIA - MYCHEF,BARTENDER,MIXOLOGY,FLORES CóCTELES,IVAN ORSINI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/04/2024

È Leidy Yulieth Arias Aguirre la prima finalista dell’Espresso Italiano Champion, il campionato nazionale che vede sfidarsi i migliori baristi in prove di qualità e abilità.La giovane barista di...

12/04/2024

Dalle Alpi Marittime alle giacche a vento degli atleti di sport invernali italiani: è il nuovo viaggio intrapreso da Acqua San Bernardo che ha presentato ieri ad Alba la partnership triennale con...

A cura di Anna Muzio

12/04/2024

Anche la brewery veronese Legend Kombucha rivolge l'attenzione al segmento no/low alcol e lo fa con la nuova bevanda analcolica "Contaminazioni" che presenterà attraverso il...

12/04/2024

È italiano il trionfatore della finale Global di The Vero Bartender 2024, la competizione internazionale promossa da Amaro Montenegro e ideata da Armando Testa, che si è svolta al Sympò di...

 

Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top