Caffè ed italiani, i gusti sono in continua evoluzione

Da una recente indagine svolta per Nespresso da Squadrati, società specializzata in ricerche e studi semiotici di mercato, è emerso che quattro italiani su dieci preferiscono il caffè dai formati alternativi al classico espresso. Lungo, doppio, in tazza grande o mug, insomma, pare che i gusti nello Stivale tricolore stiano davvero mutando.

Secondo la ricerca di Squadrati, sull’espresso cade la preferenza legata alla colazione e a fine pranzo ma il 47% degli intervistati dichiara di optare per il caffè lungo o doppio in tazza piccola a metà mattinata. Il 40% invece sostiene di voler seguire il trend nord europeo/statunitense legato al caffè lungo nelle mug e il 67% mostra una predilezione per gli specialty-coffee, sull’onda della scoperta di sapori inediti.

Col fine di seguire le nuove tendenze in atto, Nespresso ha prontamente rivisto l’offerta dei suoi caffè introducendo ben nove nuove miscele oltre ad un nuovo formato, Vertuo Carafe, legato al metodo di erogazione a filtro.

Fonte: Ansa