Astrid Pinero Herrera: vi farò scordare Belen. GALLERY

    È la venezuelana per definizione, la modella e attrice Astrid Pinero Herrera. Donna tutte curve e sorrisi che in Tiramisù, la nuova commedia diretta e interpretata da Fabio De Luigi in arrivo al cinema dal 25 febbraio 2016, veste i panni della sexy fidanzata di Angelo Duro. Sono passati già quasi dieci anni da quando è arrivata in Italia: questo ruolo per lei è un’occasione d’oro per farsi conoscere al grande pubblico. E noi siamo pronti a scommettere che sentirete a lungo parlare di lei. «Questo film mi permetterà di dimostrare le mie qualità. Sono un mix di Belen, Mariana Rodriguez e Aida Yespica e vi farò scordare le originali!», promette sorniona. Nel frattempo l’abbiamo incontrata per parlare di bar e ristoranti.

    Se ti dico…bar?
    Ti rispondo che per me è sinonimo di spensieratezza e di relax. Lo frequento per incontrare gli amici, soprattutto all’ora dell’aperitivo.

    Il tuo aperitivo ideale?
    Un bicchiere di bollicine. Una passione che mi ha trasmesso mio marito, italiano, esperto di vino.

    Che tipo di ristoranti prediligi?
    Adoro le trattorie e i ristoranti di pesce. Sono una cliente abituale, torno dove respiro un clima di gentilezza e di famigliarità.

    Al contrario, che cosa ti dà fastidio?
    La maleducazione e la cucina d’autore esasperata.

    Astrid Pinero Herrera

    Idee da cogliere al volo dal Venezuela in tema di food&beverage?
    Vi consiglio di importare l’albero del cacao e di provare a coltivarlo in serra. La coltivazione non è semplice, perché gli alberi iniziano a produrre frutti dopo cinque o sei anni di vita e per soli 25 anni. Dopo di che, è necessario sostituirli con piante più giovani. Inoltre, per crescere ha bisogno di un clima tropicale.

    I tuoi ristoranti del cuore a Roma?
    Nella mia personale classifica dei ristoranti di pesce, i miei preferiti sono Pascucci al Porticciolo, a Fiumicino, che propone una cucina di mare d’autore con materie prime impeccabili e il Ristorante La Murena.