Micol Ronchi: barman, descrivete nel menu i signature drink GALLERY

Micol Ronchi: barman, descrivete nel menu i signature drink GALLERY

Uno: descrivere i signature drink nel menu. Due: spiegare i cocktail ai clienti. Sono i consigli della showgirl Micol Ronchi per i barman italiani.
Voce di m2o, firma de Il Giornale OFF, influencer e volto televisivo, in questa intervista Micol Ronchi parla di cocktail e bere miscelato.

Micol Ronchi, il cocktail per te è…?
Il bere delle grandi occasioni: feste, inaugurazioni…

Quando hai bevuto il primo cocktail?
A 19 anni. Ordinai con un’amica un Sex on the beach in due alla discoteca Old Fashion, vicino alla Triennale a Milano.

Micol Ronchi (da Instagram)

Ricordi la prima sbornia?
Come no! Avevo 19 anni, ero con gli amici a Bergamo Alta. Ingenuamente, ho accettato la sfida di ingurgitare quattro shots di vodka al melone dopo aver già bevuto un Sex on the beach. Risultato? Vedevo gli alberi muoversi e parlarmi!

Oggi quali sono i tuoi cocktail preferiti?
Vodka Sour e Sex on the beach.

E il drink che invece non riesci a bere?
Il Cuba Libre.

Suggerimenti per i barman italiani?
Uno: descrivere i signature drink nel menu. Due: spiegare i cocktail ai clienti. Il fatto è che oggi nei cocktail bar di ricerca vanno per la maggiore i signature drink con ingredienti atipici come la barbabietola, le carrube o i pistacchi. Per non parlare dei distillati, spirit e liquori abbastanza sconosciuti ai più! Ora, visto che non sempre il personale ha tempo di spiegare al cliente la lista, io spesso per timore di ordinare un cocktail lontano dai miei gusti mi oriento sui soliti classici. Se mi spiegassero in modo semplice nel menu il grado alcolico e il sapore del drink, invece, oserei di più.

I tuoi cocktail bar del cuore a Milano?
Adoro il MAG Cafè, in Ripa Ticinese e frequento sempre con piacere i bar degli hotel Four Seasons, Bulgari e Straf .

Il cocktail bar più originale di Milano?
Devo ancora provarlo: parlo di Terrazza Calabritto, nuovo ristorante aperto a Milano dietro Eataly dotato del primo crudo cocktail bar di Milano gestito dal barmanager Paolo Viola, che propone drink e tapas di sashimi alla mediterranea. Sono curiosissima: sulla carta il format è molto interessante. Vi saprò dire a breve: il cocktail bar inaugura il 24 gennaio con un cocktail party su invito. E ovviamente non mancherò…

Articoli correlati

Per l’interpretazione di Marta in Seguimi, il nuovo film di Claudio Sestieri presto nelle sale, l’attrice italo-francese Angelique Cavallari è stata premiata all'Umbrialand Festival...

La prima passione di Davide Silvestri è stata la recitazione, ma il richiamo per il mondo della birra ha avuto la meglio. Ecco perché...

Da bambina Paola Iezzi sognava di diventare chef. Poi la passione per la musica ha preso il sopravvento e 21 anni fa ha debuttato...

L’ex concorrente del GF Vip Ignazio Moser ci parla di vino, di ristoranti e di buona cucina cominciando… dal suo rapporto con la moda.Ha...

L’attrice Giglia Marra, fidanzata del leader dei Tiromancino, traccia la mappa dei locali dove ama cenare con il suo uomo, ex di Claudia Gerini,...

Nicola Santini traccia le regole di bon ton dietro al bancone e racconta: "Mi sono avvicinato al mondo del bere miscelato grazie a Marina...

Tiziana Buldini in Immaturi- La serie (in onda il venerdì in prima serata su Canale 5) è Sandra, una delle amanti di Piero (Luca...

In tournée con La regina di Ghiaccio, Lorella Cuccarini è anche la voce di Tempest Shadow in My Little Pony The Movie. “Mi sono...