Vitae, la guida dei vini italiani, diventa app

Vitae, la guida dei vini italiani, diventa app

Cercare un vino, un produttore, i vitigni o le denominazioni di una regione non è mai stato così semplice. Dal proprio smartphone, in pochi click si accede al database dei circa diecimila vini recensiti dai degustatori AIS; utilizzando le diverse chiavi di ricerca si possono inoltre applicare filtri (anche multipli) per circoscrivere i risultati secondo la denominazione, la regione di appartenenza, il colore, la tipologia, le uve, la valutazione AIS.

Più semplicemente, digitando il nome di un vino o anche solo parte di esso, saranno visualizzate tutte le etichette presenti comprendenti quel nome. Si tratta di un’applicazione “nativa”, progettata per ottenere le migliori prestazioni anche sui cellulari non di ultimissima generazione, spesso in difficoltà con le app più innovative; il suo pregio è dato dalla possibilità di utilizzare lo strumento anche in modalità offline, evenienza tutt’altro che improbabile all’interno di cantine, ristoranti o magari tra i filari di una vigna in un’area con il segnale debole o assente.

Altro plus apprezzabile è il sistema di geolocalizzazione di tutti i produttori recensiti, che permette di visualizzare attraverso una finestra di Google Maps la posizione delle cantine circostanti, di contattarle direttamenteper telefono, inviare una mail, accedere alle informazioni sui vini prodotti o addirittura attivare il navigatore per raggiungerle. Una funzione molto utile data l’ubicazione delle aziende vitivinicolespesso in luoghi lontani dalle strade principali. Ciascun utente può selezionare e salvare una top-list, una cantina virtuale con le etichette preferite per una consultazione immediata o frequente, oppure accedere alle descrizioni organolettiche dei vini e all’abbinamento gastronomico, esattamente come riportato nel volume cartaceo.

«Se la Guida dei Vini Vitae rappresenta l’impegno editoriale, culturale e didattico dell’Associazione Italiana Sommelier – commenta il Presidente nazionale dell’AIS Antonello Maiettavolto alla promozione, alla conoscenza, alla consapevolezza e alla sostenibilità del consumo dei vini e dei prodotti della nostra tradizione gastronomica, la realizzazione della App Vitae simboleggia il suo naturale completamento. Uno strumento semplice, versatile e di facile fruizione, che dilata enormemente le possibilità di consultazione della Guida, permettendone altresì un aggiornamento in divenire».

Vitae è disponibile nelle versioni iOS e Android al costo di € 7,99, che diventano 4,99 per i soci AIS, e comprende tutti i contenuti presenti nella Guida cartacea 2016. Dal prossimo anno saranno possibili gli aggiornamenti con i contenuti delle guide degli anni successivi. L’App Vitae con le sue funzionalità e la sua praticità d’utilizzo si inserisce a buon titolo tra gli strumenti più efficienti e completi in tema enoico disponibili in rete, come confermano i primi dati sui download, superiori a ogni più ottimistica previsione.

http://www.aisitalia.it/

Articoli correlati

TripAdvisor ha presentato i risultati dello studio sul coinvolgimento dei clienti 2017, che analizza le interazioni dei consumatori con gli oltre 4.2 milioni di...

Quali sono le mode food dell’estate 2017? Se l’è chiesto TheFork, app numero uno nella ricerca e prenotazione online dei ristoranti in Italia ed...

Gli italiani ordinano a domicilio e grazie al digitale emergono gusti, passioni, abitudini e nuovi trend, oltre a differenze tra le preferenze di uomini...

Nel mondo beverage, sono ancora gli spirits a farla da padrone in fatto di tendenza. Per questo Partesa, al passo con le ultime tendenze...

Le vacanze basate sulla scoperta di un luogo attraverso il cibo locale e tradizionale sono uno dei trend che sempre più contraddistinguono le esperienze...

TheFork, tra le principali app di prenotazione online dei ristoranti a livello globale con una posizione leader nel mercato italiano, lancia TheFork Gourmet in...

Davide D’Alterio, sommelier della delegazione di Firenze, è il Miglior Sommelier della Toscana 2017. L’elezione è avvenuta sabato 3 giugno al termine della finalissima...

Sarà il Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria a incoronare uno dei tre primi classificati come Miglior Sommelier del Primitivo, il primo master...