Nuova bottiglia e ricetta premium per la linea Mixers Britvic

Nuova bottiglia e ricetta premium per la linea Mixers Britvic

Novità sia nel formato, che passa da 160ml a 200 ml, che nella formulazione della ricetta dell’acqua tonica dell’iconica linea destinata alla miscelazione della casa reale inglese. Sempre più Premium nella forma e nella sostanza, con un’immagine che evoca un prodotto di livello e che di fatto ha riscontrato risultati entusiasmanti nei blind test che l’hanno vista comparata con i principali concorrenti.

Dalla patria del Gin & Tonic, la linea Britvic, composta dalla Classica Indian Tonic Water, dalla Soda Water e da Ginger Ale e Ginger Beer, risponde in modo autentico alla continua evoluzione dei gusti dei consumatori che esigono esperienze di consumo di drink superiori.

L’INDIAN TONIC WATER, il cui sapore è caratterizzato dall’aroma del chinino, è l’ingrediente principale del Gin &Tonic ed ha una storia affascinante, in quanto è nata come bevanda dell’esercito britannico in India, che nell’800 aveva il bisogno di somministrare il chinino per prevenire e curare la malaria. L’acqua tonica con dentro il chinino veniva poi tagliata con il Gin per renderne più gradevole il sapore amarognolo.

La SODA WATER è la bevanda gassata composta da acqua, bicarbonato di sodio ed anidride carbonica, spesso confusa con l’acqua di Seltz (che invece viene gassata sul momento) e accomunate praticamente dallo stesso utilizzo. È massivamente impiegata nella miscelazione; ricordiamo che uno dei suoi principali usi è sempre stato nel Whisky & Soda, oltre ai Cocktail più in voga in cui viene impiegata come ingrediente principale, fra cui il Mojito, l’Americano, il John Collins, lo Spritze il Gin Fizz.

Il GINGER ALE è la bevanda a base di estratto di radice dello zenzero (ginger in inglese) ed è principalmente adoperato in cocktail come l’Horse’sNeck, nell’analcolico Shirley Templee miscelato con Southern Comfort. È anche molto diffuso come soft drink cioè bevuto non come cocktail, ma da solo.

Il GINGER BEER, letteralmente birra allo zenzero, è il drink che nonostante il nome è analcolico, a base di radice di zenzero e si distingue dalla sorella Ginger Ale per un tono più deciso e pungente. È l’ingrediente essenziale del famosissimo Moscow Mule, insieme a Vodka e Lime.

ww.natys.it

Articoli correlati

Se Francesco Gabbani col suo tormentone sanremese ‘Occidentali’s Karma’ ironizza sull’uomo moderno attratto dalla filosofia orientale vissuta in stile occidentale, non possiamo trascurare che...

Una barlady che è uno dei fiori all’occhiello dell’intero movimento del bartending made in Italy e colpisce per serietà, determinazione, capacità di leggere le...

Le nuove tendenze della mixability passano anche dal limoncello. Questa almeno è la visione di Villa Massa, azienda nata nel 1991 dai fratelli Sergio...

Nuovo appuntamento Cocktail Art su Mixer Planet con una selezione delle più belle immagini pubblicate sull'omonimo gruppo Facebook curato da Diego Ferrari (barmanager del...

Le 'Magie della Mixability' è il tema scelto quest'anno per il secondo appuntamento con Mixer Educational, l'evento organizzato dalla nostra rivista Mixer, avvalendoci della...

L’ultima idea in fatto di caffè arriva da Instagram e si chiama Espresso Tonic. A dare la notizia è un articolo di Repubblica, che...

La linea di sciroppi francesi per antonomasia, Teisseire, con un patrimonio di esperienze antico quasi 300 anni, è disponibile in Italia grazie alla partner...

Dopo il grande successo del concorso 2016 «Il miglior ghiaccio dai tempi dell’Era Glaciale», ICE CUBE, azienda leader in Italia nella nuova categoria del...