Birre, sempre più “speciali”

Birre, sempre più “speciali”

Il 2016 registra un calo dei consumi di birra nel mercato italiano con una perdita di oltre 6 mln di litri rispetto all’anno precedente. Certo, ripetere le performance dello scorso anno sarebbe comunque difficile se consideriamo che il 2015 è stato un anno particolarmente positivo per la categoria, dove dopo più di 10 anni si era tornati a registrare un consumo pro capite di birra al di sopra dei 30 litri. È stato però un anno in cui il mercato è cresciuto in valore generando una performance positiva del 1,4%.

I FORMATI E LE TIPOLOGIE

In un’Italia stretta e lunga non potevano che essere completamente diversi i consumi tra nord (est + ovest) e centro sud. Nel mercato settentrionale della nostra penisola prevalgono per circa ¾ i consumi di birre in fusti, con le speciali fortemente in crescita (circa +20%). Complici in questi numeri il continuo aumento nel nostro territorio di microbirrifici e brewpub. Completamente opposti e con un’incidenza anche superiore invece i consumi di birre in bottiglia al centro sud che incidono per circa l’85%. Prevalgono su tutto il territorio italiano i consumi di birre mainstream che pesano quasi la metà dei consumi totali, mentre sono in crescita, come detto in precedenza, i consumi di speciali e artigianali (+7%) e di birre artigianali (+19%). In calo invece le birre premium di circa il -1,5%.

CRESCE L’IMPORT-EXPORT

Crescono di circa il 10% le importazioni di birra nel nostro paese che arrivano a toccare quasi quota 7 milioni di ettolitri. Importiamo prevalentemente dai paesi dell’Unione Europea, la Germania prima tra tutti che con quasi la metà delle importazioni si posiziona prima tra tutti nella classifica dei paesi dai quali importiamo. Aumentano invece di oltre il 14% i circa 2,3 milioni di ettolitri di birra che rappresentano le esportazioni dall’Italia verso gli altri paesi dell’Europa, principalmente Germania e Olanda, ma anche Belgio, Gran Bretagna e Spagna. Grazie a questi numeri l’Italia si consolida al decimo posto nella classifica dei mercati birrai europei, subito dopo la Romania e prima del mercato dell’Austria.

Formind SRL è una società di consulenza aziendale in grado di offrire ai propri clienti una consulenza mirata nelle aree gestionali, marketing e human resource, e finalizzata alla soluzione di problematiche aziendali. La società realizza progetti innovativi, quali lo strumento di rilevazione dati dei consumi fuori casa Mindforhoreca, che consente in tempo reale di misurare i consumi italiani dall’interno dei punti di vendita. Partner delle imprese del Largo Consumo e dei consorzi del settore Ho.re.ca., Formind aiuta a far crescere i propri clienti fornendo servizi di consulenza lungo tutta la filiera.
www.formind.it Tel. 0690405209
Via degli Olmetti 39/b 00060 Formello (RM)

Birra: sulla bionda il web non transige

Birra, a ciascuna…il suo bicchiere

Articoli correlati

Il nome è un punto d’inizio, quasi una vera e propria “certificazione di esistenza in vita”. E per questo trovare quello giusto spesso risulta...

Lo sguardo di Paolo Nadalet, ceo di Wega e Cma e presidente dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei), sul mondo dell’espresso italianoQual è il ruolo...

Un locale tutto nuovo per un servizio più efficiente e sicuro. Il sogno di molti imprenditori della ristorazione che ora finalmente, grazie ad un...

La moderna concezione sistemica considera l’azienda come un insieme di forze economiche organizzate per lo svolgimento di un processo di produzione, tramite il quale...

Nelle grandi metropoli del mondo il cibo diventa rappresentazione dell’identità dei propri cittadini, e più queste sono cosmopolite più il cibo è variegato di...

L’acquisto compulsivo colpisce anche i grandi gruppi imprenditoriali. Si dice che negli investimenti sia necessario, per proteggersi dalle oscillazioni del mercato, diversificare. Ecco allora...

Sembra incredibile, ma il “mondo molecolare” ci accompagna già da 25 anni e forse il suo picco di popolarità lo ha già superato, ma...

La mozzarella di bufala campana è il più importante marchio Dop del centro-sud Italia. Nel 2015 ne sono stati prodotti oltre 41 milioni di...